Lidi, cartelli informativi bilingue con disposizioni anti-covid. Il Comune di Bari si prepara all'estate

Domenica 17 Maggio 2020
Cartelli informativi bilingue e con pittogrammi di rapida e immediata comprensione sulle prescrizioni anti-Covid saranno affissi lungo tutto il tratto di costa barese dove è consentita la balneazione. È il primo provvedimento varato dal Comune di Bari che stamattina ha convocato una riunione tecnica sulla riapertura delle spiagge libere comunali.I provvedimenti che saranno stabiliti nel dettaglio nei prossimi giorni dal Comune partono dalle linee guida emesse dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

A Bari l'attività di studio si sta concentrando sui due tratti più lunghi di litorale, quello a nord della città, San
Girolamo-Festa, e quello a sud con le spiagge di Pane e pomodoro e Torre Quetta.Come per i lidi gestiti da privati, anche sulle spiagge pubbliche le prescrizioni da rispettare prevedono una superficie di 10 metri quadri per ciascun ombrellone, 1,5 metri di distanza tra lettini e sdraio e 1 metro tra le persone.In acqua e sulla battigia si potrà giocare a racchettoni o fare sport individuali, mentre quelli di gruppo ancora per un pò non saranno consentiti, perché la regola che vale anche a mare è evitare assembramenti. Il Comune sta inoltre studiando un
sistema per garantire sulle spiagge un servizio di sorveglianza per garantire il rispetto delle distanze «magari coinvolgendo - spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso - associazioni indicate dalla protezione civile». © RIPRODUZIONE RISERVATA