Conversano, furto di un deumidificatore in cattedrale: 25enne ai domiciliari

Conversano, furto di un deumidificatore in cattedrale: 25enne ai domiciliari
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Agosto 2022, 10:14 - Ultimo aggiornamento: 10:18

Il presunto ladro di un deumidificatore e un raffrescatore, rubati all'interno della Cattedrale Santa Maria Assunta di Conversano il 22 luglio scorso, è stato arrestato dai carabinieri. Si tratta di un 25enne del posto, finito agli arresti domiciliari con le accuse di furto aggravato e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Scoperto dai filmati dopo la denuncia del parroco

Alla sua identificazione i militari, nell'ambito delle indagini partite dalla denuncia del parroco, sono arrivati anche attraverso l'acquisizione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza. Con il sospetto che la refurtiva si trovasse all'interno dell'abitazione del giovane o di un suo parente, i carabinieri hanno eseguito un decreto di perquisizione emesso dalla Procura di Bari nei confronti dei due indagati. Nella casa del 25enne hanno trovato capi di abbigliamento compatibili con quelli immortalati dalle telecamere il giorno del furto, oltre a diversi grammi di marijuana, hashish e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. Sono stati ritrovati anche gli apparecchi refrigeranti rubati nella Cattedrale. Il giovane è stato arrestato in flagranza e posto ai domiciliari in attesa di convalida, mentre la refurtiva è stata restituita al parroco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA