Scritte no vax sugli scuolabus. Il sindaco di Castellana Grotte: «Pura inciviltà»

Scritte no vax sugli scuolabus. Il sindaco di Castellana Grotte: «Pura inciviltà»
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Gennaio 2022, 11:37 - Ultimo aggiornamento: 12:06

Scritte no vax sugli scuolabus del comune di Castella Grotte. Il sindaco: «Pura inciviltà». 

La denuncia del primo cittadino

"Il vax uccide, Governo nazista”, “Emiliano è un nazista”, “Se non puoi dire no sei schiavo”, “Salvate i bimbi, il vax uccide”: sono solo alcune delle scritte che ignoti hanno impresso questa notte sui pulmini utilizzati per il trasporto scolastico a Castellana Grotte.

L’amara sorpresa è stata scoperta questa mattina dagli autisti che si sono recati al deposito per prendere i mezzi e cominciare il servizio. Non essendoci tempo per trovarne altri gli scuolabus sono stati comunque utilizzati per accompagnare i bambini a scuola e lo stesso sarà fatto a fine lezioni per riaccompagnarli a casa. Nel pomeriggio dovrebbe arrivare una squadra di una ditta specializzata di Bitonto per ripulire le scritte.

Sdegno da parte del sindaco Francesco De Ruvo che ha sottolineato tutta la sua amarezza in un post su Facebook. «Oggi sono arrabbiato. Anzi, di più, sono nero – dice il pirmo cittadino castellanese -. In nome di una pseudo libertà che sa di libertinaggio e pura inciviltà, questa notte si è consumato un ignobile gesto ai danni di tutti noi, ed in modo particolare ai danni dei nostri bambini. E per questo, ancora più ignobile. Degli scuolabus del servizio di trasporto scolastico che ogni giorno accompagnano i nostri piccoli, sono stati imbrattati con scritte “no vax”. Eccoli qua i libertini che accusano il “governo nazista”, che si prendono gioco di chi “è schiavo dello Stato e non sa dire no”. No, lo dico io, e con forza, a chi deturpa, rovina e infanga le cose pubbliche. A chi per la sua presunta libertà compie atti contro gli altri e persino contro i bambini».

"Il vax uccide": scritte con lo spray sulla carrozzeria di nove bus. Indagano i carabinieri

Bari, sui muri delle scuole compaiono scritte no vax: «Non toccate i bambini». Decaro: «Le copriremo subito»

«Nessuna scusa né attenuanti da parte mia - continua il sindaco - per questi soggetti che sono entrati di nascosto in un parcheggio, hanno violato quindi una proprietà privata, e compiuto atti che si commentano da soli. Vi manifesto davvero tutto lo sconcerto e la mia rabbia per quello che è avvenuto. Castellana Grotte si merita di meglio, molto di meglio. E sono certo che la parte sana della città che è la più grande, saprà prendere le distanze da atteggiamenti figli dell'odio e dell'inciviltà pura che davvero non ci rappresentano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA