Calcio, violenza a Foggia dopo Incendit-Canosa: «Giocatore picchiato»

Calcio, violenza a Foggia dopo Incendit-Canosa: «Giocatore picchiato»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Novembre 2022, 10:48 - Ultimo aggiornamento: 11:55

Il collare cervicale e lo sguardo provato. Così, Giovanni Bruno, 21enne centrocampista dell'Asd Canosa 1948 si mostra ai tifosi dopo l'aggressione subita nel post mach contro il Foggia Incedit, valido per la nona giornata del campionato di Eccellenza e vinto dai canosini per 1-0. A rovinare la festa però è stato quanto accaduto dopo il triplice fischio nello spazio dello stadio foggiano riservato agli atleti.

Il parapiglia e le accuse

Lì, Bruno «è stato aggredito con violenza», riferisce la società rossoblu. Il calciatore è stato soccorso e trasportato al pronto soccorso del policlinico Riuniti dove ha trascorso cinque ore. Dopo la Tac i medici avrebbero voluto trattenerlo per la notte ma lui «ha preferito rientrare ad Andria nonostante il referto evidenzi i postumi della violenza subita», fa sapere l'Asd Canosa 1948 delusa dal comportamento dei padroni di casa. «Ci saremmo aspettati -dice- la visita di una rappresentanza della società ma non c'è stata». Il Foggia Incedit invece, parla di «tesserati del Canosa» che dagli spalti avrebbero «tentato di accedere agli spogliatoi aggredendo l'addetto alla sicurezza che presidiava il cancello».

Da lì, sarebbe «scaturito un parapiglia generale coinvolgendo anche i tifosi del Canosa che hanno provato a scavalcare il cancello. Siamo intervenuti per cercare di bloccare l'inspiegabile invasione». A fare chiarezza saranno le indagini della polizia di Stato. Tornando ai verdetti sportivi della nona giornata di Eccellenza, il Canosa (con la vittoria in casa del Foggia Incedit con rete di Loseto) raggiunge il quinto posto del girone A. Gol ed emozioni nel 2-2 tra Real Siti e Polimnia (a tempo scaduto Cormio segna il definitivo pareggio). Tre reti e tre punti per il Real Siti che batte il San Marco. E poi Goleada dell'Unione Calcio che spazza via la Vigor Trani con un perentorio 9-2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA