Tenta di investire tre persone, ne manca due e con una spada si accanisce sul ferito: braccato, si costituisce

Martedì 25 Gennaio 2022
Foto: Agi

Avrebbe tentato di investire tre persone, riuscendo a travolgerne una, e poi avrebbe aggredito la vittima ferendola con una spada.

È accaduto a Bisceglie dove un 44enne è stato sottoposto a fermo dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio e si trova ora in carcere dopo l'udienza di convalida.

L'episodio per le vie del paese


La vicenda risale al 15 gennaio, in via Vecchia Corato. Il 44enne a bordo di un'auto avrebbe prima tentato in investire 3 persone per poi andare a sbattere contro un muro. A quel punto, uscito dall'abitacolo armato di una spada, si sarebbe scagliato contro la vittima investita colpendola alla testa e procurandole una ferita giudicata guaribile in dieci giorni.

Prima la fuga poi la confessione 

 

Sarebbe poi fuggito a piedi verso le campagne, facendo perdere le proprie tracce e lasciando sul posto l'auto, l'arma e vari altri effetti personali. Sono scattate immediatamente le indagini dei militari, coordinate dalla Procura di Trani. Qualche ora più tardi, sentendosi braccato, il 44enne si è costituito, è stato interrogato e portato in carcere. Nei suoi confronti il gip non ha convalidato il fermo ma ha disposto la custodia cautelare in carcere. 

Ultimo aggiornamento: 13:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA