Bari, torna il Villaggio di Natale con luminarie e animazione: è l'anno della ripartenza

Venerdì 22 Ottobre 2021 di Riccardo RESTA

Dopo due anni di assenza causa Covid, a dicembre tornerà il “Villaggio di Natale” con eventi diffusi in tutta Bari. Alle 12 del 19 ottobre sono scaduti i termini per la presentazione sul MePA delle offerte relative all’accordo quadro da 200mila euro, di durata biennale (2021-23), per l’allestimento del Villaggio di Natale e la realizzazione al suo interno di attività di animazione e spettacoli a tema. Al gong finale l’unico progetto presentato è quello dell’Ati composta da Cube comunicazione srl e Gruppo ideazione; nei prossimi giorni la commissione preposta aprirà la busta per valutare l’ammissibilità della proposta.

 

Il Natale della ripartenza


Sarà a tutti gli effetti il Natale della ripartenza per Bari; se un anno fa – di questi tempi – si ragionava di nuove chiusure e contagi alle stelle, nel 2021 gli effetti della massiccia campagna vaccinale il Puglia permettono di pensare alle feste con un po’ di tranquillità in più.
«Ci auguriamo che sia il segnale della ripartenza, dopo un anno in cui anche gli eventi natalizi si sono interrotti a causa della pandemia – commenta Ines Pierucci, assessore comunale alle Culture. Insieme alle iniziative che sono contenute nella proposta, che è ancora al vaglio, ce ne saranno anche altre. La cultura sarà protagonista con eventi dedicati ai più piccoli, previsti nel bando, e con altre iniziative musicali che saranno presentate nelle prossime settimane».
La calendarizzazione del villaggio sarà nel segno della tradizione: le attività e gli spettacoli natalizi prenderanno avvio il 6 dicembre, giorno in cui a Bari si celebra San Nicola, figura simbolo del Natale in tutti i paesi cristiani, e termineranno il 6 gennaio, giorno dell’Epifania. L’appalto prevede la realizzazione di attività di animazione per le famiglie, fornitura di strutture e allestimenti (installazioni luminose, verde decorativo, addobbi) del villaggio e la realizzazione di almeno quattro eventi spettacolari.
«Abbiamo voluto pubblicare la gara con grande anticipo rispetto al passato, come già avvenuto per il bando dei contributi, in modo da consentire agli operatori economici interessati di programmare per tempo il proprio lavoro», ha spiegato Pierucci.
Le attività di animazione a tema natalizio, dovranno rispondere ai gusti e alle esigenze della fascia di età 0-12 anni. E, allora, sotto con letture animate, spettacoli teatrali, laboratori creativi, proiezioni dei classici sul Natale, attività ludiche, con un programma più ricco nei fine settimana.

 

Gli orari


Il villaggio dovrà, infatti, garantire la programmazione delle attività tutti i pomeriggi, dalle 16 alle 21, e nei weekend dalle 9 alle 13.30 e dalle ore 16 alle 22. Il personale impegnato dovrà essere in possesso di specifiche competenze in ambito ludico-educativo, adeguatamente documentate, mentre a rivestire i ruoli di Babbo Natale e della Befana il Comune ha chiesto che siano attori professionisti.
«Mi piacerebbe – ha detto Pierucci, in attesa di conoscere gli esiti della gara - che nell’allestimento e nella programmazione degli eventi la dimensione culturale della narrazione risulti centrale, magari con dei richiami alla grande letteratura per l’infanzia, così che i più piccoli possano respirare l’atmosfera del Natale grazie alla fantasia e alla creatività delle proposte di animazione».
Il bando prevede anche luminarie e arredi natalizi, e con l’impiego “generoso” di piante ornamentali (abeti, agrifogli, stelle di Natale); le strutture dovranno essere attrezzate per ospitare le attività familiari e riscaldate con sistemi conformi alla normativa sulla sicurezza.
Ma occhio ad abbassare la guardia sul tema Covid: «L’aggiudicatario dovrà assicurare sui canali social la diretta in streaming degli spettacoli previsti dall’appalto, che dovranno essere caratterizzati da un particolare impatto scenografico e spettacolare, assicurando altresì un servizio gratuito di prenotazione on line sul sito dedicato», specificano dal Comune.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA