Autista aggredito dal padre di una studentessa. Aveva vietato alla figlia di salire sul bus senza mascherina

Foto d'archivio
Foto d'archivio
3 Minuti di Lettura
Lunedì 2 Maggio 2022, 21:34 - Ultimo aggiornamento: 21:41

Avrebbe impedito ad una studentessa di salire sul bus senza mascherina. Ma il padre della studentessa non ha gradito il gesto e dopo aver ascoltato il racconto della figlia ha atteso l'arrivo del bus all'uscita di scuola e ha aggredito l'autista.

L'aggressione

È accaduto questa mattina a Monopoli, comune in provincia di Bari dove l'autista di un bus sarebbe stato aggredito dal padre di una studentessa alla quale era stato impedito di salire a bordo del mezzo perché sprovvista di mascherina.

La figlia prende 5 al compito. Il padre non gradisce il voto e prende a pugni il professore

A quanto si apprende, l'aggressore dopo aver ascoltato il racconto della figlia, avrebbe atteso il bus all'uscita da scuola e a quel punto avrebbe sferrato 3 o 4 pugni al volto dell'autista. È stata la stessa vittima a chiamare i carabinieri e raccontare la dinamica dei fatti, tuttora in corso di verifica.

Studente aggredisce professore in classe con una sedia: insegnante di 31 anni trovato morto in casa

L'autista si trova tuttora in ospedale, dove attende di essere visitato e medicato dopo gli accertamenti sanitari, e per questo non ha ancora formalizzato la denuncia.

Le parole del sindaco

«Sicuramente è un atto grave, se è andata come mi hanno raccontato - ha commentato il sindaco di Monopoli, Angelo Annese - . Approfondiremo la dinamica, ma gli atti di aggressione vanno sempre condannati, non è giustificabile tale violenza, anche perché, se la ragione dell'aggressione è davvero il mancato uso della mascherina, ricordo che le regole impongono ancora che sui mezzi di trasporto si indossi e quindi l'autista ha fatto soltanto il suo dovere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA