Bari riparte e ricomincia a correre con Vivicittà, DeejayTen e altre maratone

Domenica 27 Marzo 2022 di Domenico BRANDONISIO

La pandemia ha costituito un brutto colpo per tanti settori ed altrettante attività ed iniziative. Bari ha così vissuto il dover annullare eventi che ormai erano diventati una consuetudine, un rito, un piacevole appuntamento. Fortunatamente tutto ha un inizio ed anche una fine. Certo, l’emergenza non è ancora rientrata del tutto, ma la situazione (e le dovute precauzioni del caso) consentono un graduale - e significativo - ritorno alla normalità. Al mondo che era. Sul piano religioso si farà la festa di San Nicola, ma torna a rifiorire anche il lato sportivo.

Puglia, ritornano i turisti. Da Pasqua all'estate sarà pienone come il pre covid

L'annuncio di Decaro

L’annuncio, lieto e tanto atteso, arriva direttamente dalla bacheca social del sindaco Antonio Decaro. «A Bari si torna a correre - ha detto - manca poco, iniziamo a segnarci gli appuntamenti. Io sto tornando ad allenarmi».
Già, ma a cosa si riferisce nello specifico? Si parte prima di tutto da Vivicittà: è la manifestazione più nota in ambito cittadino e soprattutto la più longeva - esiste da oltre trent’anni - con successi e consensi che sono cresciuti col passare delle edizioni. Nel 2018, ai nastri di partenza, vi erano ben ottomila partecipanti, che avevano tra le varie cose la possibilità di ammirare scorci inediti del capoluogo pugliese, abbracciando il verde di Parco 2 giugno ed il litorale cittadino. E le temperature degli ultimi giorni, restando in tema, sono parecchio invitanti. C’è poi Race for The Cure: parliamo in questo caso della più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo. Tre giorni di eventi e iniziative gratuite per la salute, lo sport e la solidarietà che culminano la domenica con la tradizionale ed emozionante corsa di cinque chilometri e passeggiata di due, nelle vie del centro città. Importanti sono in questo periodo le attività di sostegno, non solo per chi è in condizioni di fragilità ma anche per gli stessi ricercatori.

Crociere, si parte: piano dei servizi per il primo approdo a Brindisi

La MedMarathon


C’è poi la Med Marathon, che abbraccia un concetto più esteso ma non meno importante: unire i popoli del mediterraneo, farlo in nome della sostenibilità e della responsabilità ambientale. Diversi i percorsi solitamente a disposizione e che vanno dalla Competitiva (21 chilometri) alla Factory Run (10 chilometri). Prezioso, come sempre, anche il supporto e l’assistenza dei Pacer. Torna, con grande piacere e soprattutto entusiasmo, anche la DeejayTen, che giunge alla sua edizione numero sei nel capoluogo pugliese. L’evento in questi anni ha attratto numerosi amanti del fitness e del tempo libero in città, è tra i più amati dai runners. Per l’occasione, lo stesso Decaro ha anticipato anche il colore che le stesse maglie avranno: bianche e rosse, in onore naturalmente di quelli che sono i colori della città.
Manifestazioni che, inutile dirlo, vedranno importanti bagni di folla e che avranno modo di coinvolgere non solo i cittadini baresi e della provincia, ma spesso anche tanti sportivi e curiosi provenienti dal resto della Puglia ma anche da regioni limitrofe del sud Italia ed in qualche caso persino da altre parti del paese. In ogni caso, la cosa più importante che si percepisce è un’altra: quella piacevole sensazione di normalità e serenità che ormai pareva dispersa. Bari riparte. O meglio, torna a correre.

 

Ultimo aggiornamento: 28 Marzo, 07:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA