Bari, pressing sui cantieri: lavori da concludere prima dell'Immacolata per non frenare lo shopping di Natale

Domenica 24 Ottobre 2021 di Riccardo RESTA

Stop a tutti i cantieri pubblici per il periodo delle festività natalizie, a partire da mercoledì 8 dicembre, giorno dell’Immacolata, e fino a giovedì 6 gennaio, festa dell’Epifania. È la decisione che anche quest’anno ha adottato l’amministrazione comunale di Bari, che riguarderà il centro cittadino da via Sparano in poi, vale a dire la zona del capoluogo a maggiore densità di esercizi commerciali. Una soluzione pensata per favorire il commercio di prossimità prima e subito dopo Natale, che di questi tempi assume una valenza ancora più grande dopo i mesi durissimi del Covid, fra restrizioni e aperture a singhiozzo che hanno messo in ginocchio i commercianti.

 

I lavori

 


E, allora, le ditte che si sono aggiudicate i lavori in corso nel cuore della città, la maggior parte dei quali commissionati da Acquedotto pugliese, dovranno provare a bruciare le tappe per concludere i cantieri entro la “deadline” dell’8 dicembre o, perlomeno, per portarsi avanti con il lavoro prima dello stop.
La zona nevralgica del centro cittadino dove attualmente si concentra il grosso della cantieristica è quella di via Melo, arteria in cui sono ripartiti i lavori di Acquedotto pugliese dopo l’interruzione di fine agosto in seguito al ritrovamento di alcuni reperti archeologici. La Soprintendenza ai beni culturali ha di recente dato il via libera alla ripresa del cantiere, e gli operai si sono immediatamente rimessi al lavoro, a partire dall’incrocio con via Abate Gimma. Poco più in là, nei pressi di via Principe Amedeo, la sosta e il transito pedonale sono attualmente interdetti in corrispondenza dell’area di parcheggio delimitata dalle strisce blu, dopo che durante l’esecuzione delle opere di cantiere è stata rilevata una perdita d’acqua. Si tratta, però, di tutti cantieri che da qui ai primi giorni di dicembre potrebbero essere già stati completati, dal momento che la parte più lunga e complessa delle lavorazioni è stata portata a termine.

 

I quartieri interessati

 

Lavori in corso – stavolta per conto del Comune di Bari - a partire dalla settimana prossima anche su via Argiro, dove gli operai saranno all’opera per gli interventi previsti negli ultimi isolati, nel tratto compreso fra via Calefati e corso Vittorio Emanuele. Parallelamente, nelle altre zone, quelle più vicine alla stazione centrale, si procederà con la posa dell’asfalto stampato (in sostituzione di quello danneggiato durante i lavori). Un intervento che guarda all’opera di riqualificazione dell’intera strada pedonalizzata, che prenderà spunto dalle soluzioni urbanistiche già sperimentate in via Sparano.

Problemi di parcheggio e di circolazione, infine, potrebbero verificarsi nella zona di piazza Umberto a partire dalle prossime settimane. Dal 26 ottobre, infatti, partiranno i lavori – sempre commissionati da Acquedotto pugliese – in corrispondenza del lato di via Niccolò dell’Arca, che renderanno inagibile una parte dell’area di sosta a pagamento delimitata dalle strisce blu.
Insomma, sarà un autunno caldo per la viabilità in centro, fra cantieri pubblici e le diverse opere in corso sui palazzi privati. La fluidità del traffico nella zona murattiana ne risentirà pesantemente, e allora meglio correre fin da subito ai ripari. Motivo per cui il Comune non ha voluto rischiare di compromettere lo shopping natalizio, ordinando anche per il 2021 lo stop ai lavori fra dicembre e gennaio, quando entrerà nel vivo lo shopping natalizio che potrebbe ridare un po’ di ossigeno agli operatori del settore, fra i più penalizzati durante la fase acuta dell’emergenza Covid e che ora iniziano a intravedere un bagliore di luce un fondo al tunnel. 

 

Ultimo aggiornamento: 19:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA