In piazza Europa ripulite due fontane: attesa dei lavori per le altre

In piazza Europa ripulite due fontane: attesa dei lavori per le altre
3 Minuti di Lettura
Sabato 9 Aprile 2022, 09:16

Le fontane di Bari tornano a zampillare. O almeno alcune di esse sono state ripristinate dopo il servizio pubblicato ieri dal Nuovo Quotidiano di Puglia. L'intervento degli operai della ditta Lorusso Impianti di Conversano, aggiudicataria dell'accordo quadro «per la manutenzione ordinaria, straordinaria, correttiva a guasto e adeguamento delle fontane monumentali e ornamentali, fontanine e beverini della città di Bari», ha rimesso in funzione le due fontane presenti al quartiere san Paolo, in piazza Europa.

Bari, dal Murat al quartiere San Paolo: le fontane nel degrado


Dopo quasi due anni di segnalazioni, stando a quanto riferito dai cittadini via social e aver interpellato diversi consiglieri municipali e anche il presidente del Municipio III, sembra che si sia finalmente arrivati alla risoluzione del problema. L'augurio è che non sia solo temporaneo il ripristino e che non si creino nuovi problemi. D'altronde, l'intervento, stando a quanto comunicato dall'assessore ai lavori pubblici del Comune di Bari, Giuseppe Galasso, era iniziato lo scorso 30 marzo. Gli operai avevano provveduto alla pulizia delle vasche, ma nell'immediato non era stato possibile ripristinare il funzionamento delle fontane, al punto che nella mattinata del 7 aprile non erano ancora state riattivate, e risultavano piene di acqua solo a causa della pioggia caduta sulla città. Da giovedì sera, però, tutto sembra essere tornato a posto, al punto che è possibile vedere i bocchettoni delle due strutture finalmente zampillare.

I primi interventi


Nel frattempo, grazie alla denuncia dell'associazione Sos Città riguardante la vasca presente al giardino De Bellis, in viale Unità d'Italia, gli operai sono stati allertati e nei prossimi giorni dovrebbero intervenire per ripristinare anche lì la situazione. D'altronde, come sottolineava Galasso un paio di anni fa, in occasione di un bilancio sul lavoro fatto su fontane e cape di ferro cittadine: «La cura delle fontane è un'azione di notevole rilevanza non solo per questioni di decoro (le fontane, specie quelle ornamentali, vengono pulite periodicamente), ma anche di igiene pubblica, poiché il ristagno d'acqua o il malfunzionamento dei filtri determina putrefazione e proliferazione di mucillaggini responsabili di cattivi odori». L'attuale appalto in vigore per la manutenzione, triennale, dovrebbe scadere quest'anno, ma come già annunciato nel 2019 in occasione della scadenza del precedente, obiettivo dell'amministrazione comunale è indire il nuovo appalto per la manutenzione delle fontane entro fine anno, così da disporre già del nuovo aggiudicatario alla scadenza dell'attuale. Il fine è quello di assicurare continuità al servizio e, soprattutto, di evitare disagi e disservizi che in passato hanno caratterizzato i periodi di transizione tra un appalto e l'altro. Ricordiamo, infatti, che alcuni anni fa per diversi mesi, tra un appalto e l'altro, tutte le fontane cittadine, anche quelle monumentali, rimasero a secco. In seguito, gli operai dovettero intervenire con importanti lavori di sia sulla parte idraulica che elettrica.
E. Mon.
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA