Bari, focolaio su una nave russa ormeggiata nel porto: 12 positivi al Covid. Quattro sono gravi

Bari, focolaio su una nave russa ormeggiata nel porto: 12 positivi al Covid. Quattro sono gravi
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Novembre 2021, 13:33 - Ultimo aggiornamento: 19:56

Focolaio covid su una nave russa ormeggiata su una banchina del porto di Bari. I componenti dell'equipaggio sono tutti sbarcati dopo l'accertamento del contagio scoppiato a bordo. Si tratta di 12 persone, 9 delle quali risultate positive al virus.

Focolaio scoppiato sulla nave russa

Di queste, 4 sono state ricoverate in terapia subintensiva nella struttura per le maxi emergenze gestita dal Policlinico di Bari nella Fiera del Levante di Bari e gli altri otto, i 5 positivi asintomatici e i tre negativi, trasferiti dalla sanità marittima in collaborazione con il dipartimento di prevenzione della Asl di Bari in un hotel Covid cittadino per il periodo di sorveglianza sanitaria. Dopo lo sbarco dell'intero equipaggio, l'armatore ha disposto il trasferimento a bordo della nave di un secondo equipaggio per completare le operazioni di scarico della merce.

Si tratta di tre uomini di 27, 43 e 48 anni vaccinati con Sputnik e una donna di 58 anni non vaccinata. A quanto si apprende, nessuno di loro al momento necessita della ventilazione meccanica. «Stiamo purtroppo registrando nelle ultime settimane un incremento dei ricoveri. Attualmente sono assistiti dal Policlinico di Bari 49 pazienti, di cui 10 in terapia intensiva» dice il direttore generale Giovanni Migliore, ricordando che «la struttura per le maxi emergenze in Fiera del Levante non ha mai smesso di operare e assicurare alta intensità di cura ai pazienti Covid su tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA