“Appesca”’, all'Hackaton Copernicus premiati gli studenti più innovatori

Giovedì 17 Ottobre 2019
Il Distretto tecnologico aerospaziale premia gli studenti baresi all’Hackaton Copernicus organizzato da Planetek e Hub Innovation, per l'App “Appesca”, che utilizza i dati satellitari per monitorare le zone favorevoli alla pesca. Per tre giorni, presso la Fiera del Levante, professionisti del settore informatico e giovani innovatori hanno lavorato insieme con creatività, passione e impegno, per sviluppare applicazioni innovative mobili sul tema dell’Acqua, utilizzando i dati spaziali di Copernicus, il programma Europeo di osservazione della Terra.

I primi due premi sono stati assegnati alle web app: “SYLI, Sure You Love It”, che offre esperienze turistiche per i cittadini, e fa incontrare la domanda dei servizi degli utenti con l’offerta degli imprenditori; “WETER”, che ha l’obiettivo di calcolare il fabbisogno idrico legato alla presenza di vegetazione in particolari aree

Il team « SYLI» oltre ad aver ottenuto una somma di 2000 euro, avrà accesso, come il team WETER, al Copernicus Accelerator, il programma di coaching che per un anno accompagna le start-up innovative che vogliono fare business utilizzando i dati e servizi di Copernicus.

«Il DTA – afferma il presidente Giuseppe Acierno, componente della giuria che ha selezionato i vincitori dell’Hackathon  – in linea con la sua mission rivolta ai temi dell’inclusione ed alla promozione dei giovan italenti pugliesi, ha deciso di premiare il più giovane team, che ha presentato la web app «APPESCA».  Tale applicazione mobile, sviluppata da un team dell’Istituto tecnico statale Panetti di Bari, mira a monitorare e selezionare zone favorevoli per la pesca .

Il team di «APPESCA» e quelli di «SYLI» e « WETER », saranno invitati a presentare il loro progetto a un gruppo di investitori che parteciperanno ad un evento che il Dta organizzerà nella primavera del 2020.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA