Weinstein,la denuncia di un'altra attrice italiana: «Mi ha violentata nel 2013»

Weinstein,la denuncia di un'altra attrice italiana: «Mi ha violentata nel 2013»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 20 Ottobre 2017, 11:32 - Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 15:24

Non si ferma il caso Weinstein. La polizia di Los Angeles ha aperto un'inchiesta per abusi sessuali contro il produttore, finito nella bufera dopo le rivelazioni di alcune attrici. Tra queste anche una modella e attrice italiana, di cui per il momento non si conosce l'identità, che è stata ascoltata per oltre due ore dalla polizia californiana.

Trentotto anni, è la sesta donna ad accusare di stupro Weinstein - come riporta il Los Angeles Times - e ha fornito agli agenti un resoconto dettagliato della violenza che avrebbe subito dal potente produttore cinematografico. Era il febbraio 2013, in occasione dell'ottavo Italia film, fashion and art fest di Los Angeles. L'attrice e modella, madre di tre figli, era già stata presentata a Weinstein a Roma, dove aveva declinato la richiesta di raggiungerlo in una stanza d'albergo. Poi, all'evento californiano, avevano parlato, ma lui non sembrava ricordarsi di averla conosciuta. Dopo mezzanotte Weinstein si sarebbe allora presentato nel suo albergo. Al suo rifiuto, lui ha fatto irruzione nella stanza, l'ha afferrata per i capelli e l'ha violentata. Dopo lo stupro, stando al racconto della donna, Weinstein le avrebbe detto che era molto bella, e che avrebbe potuto lavorare a Hollywood. L'ha anche invitata ad una festa, ma lei non ci è andata. Allora era troppo spaventata per denunciare lo stupro, ha raccontato, ma ora si è decisa spinta dalla figlia, con la quale si era confidata quando la ragazza le aveva parlato di ripetute molestie subite da un ragazzo.

Le accuse, nota il giornale, potrebbero avere gravi conseguenze legali per Weinstein, dato che l'eventuale reato non è ancora caduto in prescrizione, come accade dopo dieci anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA