Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La turista 31enne si addormenta sul taxi, l'alito sul collo del tassista la risveglia bruscamente

La turista 31enne si addormenta sul taxi, l'alito sul collo del tassista la risveglia bruscamente
La turista 31enne si addormenta sul taxi, l'alito sul collo del tassista la risveglia bruscamente
di Federica Macagnone
3 Minuti di Lettura
Martedì 7 Gennaio 2020, 18:11 - Ultimo aggiornamento: 19:32

Si era appisolata in taxi, ma quando si è risvegliata si è ritrovata con l’uomo al volante che le alitava sul collo. È il racconto choc di una turista britannica di 31 anni che ha denunciato un 25enne pakistano, accusandolo di averla aggredita sessualmente mentre la riportava a casa a Dubai.

Studentessa violentata nell'ascensore a Teramo, arrestato dopo 7 mesi un 22enne originario del Pakistan

Bologna, 23enne del Mali tenta di violentare una ragazza straniera in strada: fermato dai passanti
 

 



L’incidente è avvenuto lo scorso novembre. La donna ha raccontato in tribunale di essere salita sul taxi alle 23.35, chiedendo all’uomo di portarla a casa nell'area della Silicon Oasis. Si è addormentata e quando si è risvegliata si è accorta che l’autista aveva parcheggiato in un'area isolata vicino alla sua casa, piena di edifici in costruzione. «Ha toccato il mio corpo e mi ha baciato - ha raccontato la donna - Sono rimasta scioccata e l'ho spinto via chiedendogli di smettere».
 
La donna ha raccontato di aver urlato: solo a quel punto l'autista è tornato al suo posto e l'ha accompagnata a casa. Lei ha preso il numero di targa e ha contattato la polizia. Secondo i media locali, il tassista ha raccontato di aver portato la donna a casa e di aver commentato con lei il fatto che fosse ubriaca. Un agente di polizia della stazione di Rashidiya ha detto alla corte: «Lui ci ha raccontato che lei aveva flirtato con lui e che gli aveva toccato il viso prima di addormentarsi. Era eccitato e ha parcheggiato il veicolo in un'area vuota, ha staccato il cavo della videocamera del veicolo prima di provare a baciarla».

Secondo il rapporto della polizia, l'imputato ha ammesso l'accusa di abuso sessuale: il verdetto è atteso per il 13 gennaio. Il tassista rimarrà in custodia della polizia fino alla data della sentenza. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA