Siena, il video del suicidio sui social. Caccia all'autore, la procura apre un fascicolo

Sabato 23 Novembre 2019
suicidio dalla Torre del Mangia: orrore sul web, circola un video dell'estremo gesto

La città di Siena è ancora sotto choc da quando ieri, 22 novembre, una donna di 35 anni si è tolta la vita lanciandosi dalla Torre del Mangia, in piazza del Campo, davanti a centinaia di turisti. Ma a rendere la vicenda ancora più macabra c'è un video, circolato nelle ore immediatamente successive su Whatsapp, che riprende per intero la scena del suicidio. La procura ha aperto un fascicolo per omissione di soccorso ed è partita la caccia all'autore del filmato.

LEGGI ANCHE Siena, 35enne giù dalla Torre del Mangia: ipotesi suicidio. Nel 2004 si uccise la gemella

La sua identità per ora è un mistero. Lo sconosciuto ha filmato gli ultimi istanti della donna, avvicinandosi persino al corpo senza vita, noncurante della gravità del gesto. Come se ciò non bastasse, lo ha anche condiviso il filmato su Whatsapp, dove ha rapidamente cominciato a circolare fra una chat e l'altra. 

In relazione alla diffusione in chat del video, la procura senese ha ordinando accertamenti disponendo «uno stralcio della particolare vicenda dal fascicolo» relativo al suicidio, in relazione «a una ipotesi di reato collaterale, quella di 'omissione di soccorso'», si spiega in una nota firmata dal procuratore di Siena Salvatore Vitello. Degli accertamenti sono stati incaricati i carabinieri, dai quali la procura ha già acquisito «la prima notizia riguardante la diffusione» del video, e la polizia postale. I carabinieri, conclude la nota, «stanno già raccogliendo le immagini di tutte le telecamere pubbliche e private che abbiano potuto inquadrare la persona che ha ripreso e diffuso il video in questione».

Indignato il sindaco Luigi De Mossi, che ha chiesto di individuare l'autore delle riprese, e l'apertura, da parte della procura, di un fascicolo per vilipendio di cadavere. Sul macabro video è tornato a parlare indirettamente stamani, in una nota in cui esprime cordoglio ai familiari della donna. «Non facciamo riferimento ad altri comportamenti - si legge - che hanno offeso tutta la città per non unire in questo comunicato persone che non meritano di essere poste sullo stesso piano della famiglia colpita dal grave lutto». Nel comunicato Comune e cittadinanza esprimono «le condoglianze alla famiglia e ai piccoli figli della giovane donna» per la disgrazia avvenuta in piazza del Campo. «Nell'esprimere sentimenti di affetto e la disponibilità per qualunque necessità dovesse occorrere, in questo momento così triste - aggiunge De Mossi - si deve anche sottolineare e ringraziare la professionalità e la tempestività degli operatori sanitari e delle forze dell'ordine tutte che nell'immediatezza, insieme al Signor Questore, sono giunti sul posto coordinandosi e collaborando in modo esemplare».

Ultimo aggiornamento: 18:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA