Studente gay prende a pugni l'omofobo: «Prova a chiamarmi ancora f...»

Lunedì 11 Novembre 2019
Il video pubblicato su Twitter dall'account @JordanSteffy1 è stato condiviso migliaia di volte. Non è una rissa come tante, purtroppo, presenti sui social. Questa è anche una denuncia sulla discriminazione e l'omofobia nelle classi americane. Siamo in un liceo dell'Indiana, Stati Uniti, dove Jordan Steffy viene deriso quotidianamente dai bulli della sua scuola. Stufo di questi attacchi omofobi, Jordan affronta tra una lezione e l'altra il suo compagno di classe: «Non sto scherzando, non devi più darmi fastidio. Non chiamarmi più f...»



Nonostante l'avvertimento, il bullo omofobo torna sotto il viso del ragazzo: «Perché mi sta vicino al viso f...?». Troppo per Jordan che reagisce violentemente. La rissa viene ripresa dai compagni che, invece di fermare i due, restano immobili sui banchi. Qualche ora dopo i ragazzi sono stati convocati dal preside della Laporte High School di La Porte per essere poi sospesi. JOrdan ha poi scritto sui social: «Volevo solo delle scuse. Il mio compagno mi umilia dalla seconda elementare...» Ultimo aggiornamento: 12 Novembre, 08:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA