Nuova sentenza sui cellulari, appello dell'associazione Elettrosensibili

Nuova sentenza sui cellulari, appello dell'associazione Elettrosensibili
Dopo la sentenza di Ivrea anche il tribunale di Firenze ha riconosciuto il nesso di causalità tra esposizione alle frequenze del telefono cellulare ed il neurinoma del nervo acustico: nel caso rsaminao l'uomo colpito è  un commerciante.
E' la seconda sentenza del genere dopo quella sancita dal tribunale di Ivrea pochi giorni fa, alle due si aggiunge una sentenza della Cassazione del 21012.
«Penso che 3 sentenze facciano riflettere e ci inquietino - ha detto Paolo Orio, vicepresidente dell'Associazione Italiana Elettrosensibili- la letteratura scientifica al riguardo è ragguardevole». L'associazione sostiene l'urgenza «dell'inderogabile applicazione del Principio di Precauzione da attuarsi attraverso campagne informative sistematiche da parte del Ministero e dell'Iss, volte alle fasce più fragili ed esposte come bambini, adolescenti e giovani».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 25 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:56