Scattano un selfie sul ciglio del burrone in California, dietro di loro una coppia che poco dopo precipiterà per 800 metri

Drea Rose Laguillo e il fidanzato Sean Matteson e Meenakshi Moorthy e Vishnu Viswanath
Senza volerlo hanno fotografato una giovane coppia che di lì a poco è morta in maniera orribile, precipitando in una scarpata profonda 800 metri. E' accaduto negli Usa:  una storia in cui i selfie si riflettono all'infinito come accade fra due specchi contrapposti. 

Domenica scorsa Drea Rose Laguillo e il fidanzato Sean Matteson, di Oakland, hanno raggiunto nel pomeriggio Taft Point, uno dei luoghi più iconici degli Stati Uniti: un promontorio roccioso che si affaccia su un "orrido" di 800 metri. Farsi una foto su quelle rocce rappresenta un'attrazione irresistibile e infatti, sia pure con la massimo prudenza, Drea Rose e Sean si sono scattati un selfie.

«Pochi giorni giorni dopo - hanno raccontato - abbiamo saputo che proprio in quel pomeriggio una coppia era precipitata da Taft Point: una fine tremenda. E abbiamo pensato alla prudenza che con cui ci eravamo avvicinati, relativamente, allo strapiombo per farci quelle foto: così, guardando quegli scatti, alle nostre spalle abbiamo visto i capelli fucsia di Meenakshi Moorthy, la moglie di Vishnu Viswanath. Naturalmente abbiamo scoperto dai giornali i nomi di quei due che comunque ricordavamo mentre si scattavano foto da una posizione assai più rischiosa della nostra».

Drea Rose Laguillo e il fidanzato Sean Matteson hanno allora publicato su Facebook la foto in cui alle loro spalle appare la chioma colorata della donna che pochi minuti dopo è morta insieme al marito. Un'immagine che ha aiutato i ranger del parco a ricostruire la tragedia.

Meenakshi Moorthy e Vishnu Viswanath avevano 30 anni, originari di New York, erano appassionati viaggiatori e ora le loro foto sui social, scattate spesse sul ciglio di strapiombi, appaiono come un triste presagio.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 30 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 01-11-2018 09:36
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti