Scuola, ok all'assunzione di 94mila di prof e 10mila Ata: tutte le delibere del Cdm di oggi

In attesa delle elezioni di settembre, il Consiglio dei ministri continua a lavorare: ecco le delibere di oggi

Scuola, ok all'assunzione di 94mila di prof e 10mila Ata: tutte le delibere del Cdm di oggi
Scuola, ok all'assunzione di 94mila di prof e 10mila Ata: tutte le delibere del Cdm di oggi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Luglio 2022, 09:28

Via libera all'assunzione di oltre 94mila insegnanti e 10mila AtaIl Consiglio dei ministri, su proposta del ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta, del ministro dell'economia e delle finanze Daniele Franco e del ministro dell'istruzione Patrizio Bianchi, ha deliberato l'autorizzazione per l'anno scolastico 2022/2023, ad assumere, a tempo indeterminato, sui posti effettivamente vacanti e disponibili, un numero pari a 422 unità di insegnanti di religione cattolica, 60 unità di personale educativo, 10.116 unità di personale Ata, 94.130 unità di personale docente e 361 unità di dirigenti scolastici. Lo comunica una nota di Palazzo Chigi.

Cdm, tutte le delibere di oggi

Via libera del Consiglio dei ministri anche ai decreti attuativi della riforma del processo civile, che fanno parte degli obiettivi del Pnrr da raggiungere entro dicembre 2022.

Il Cdm, su proposta del premier Mario Draghi ha deliberato l'approvazione del giudizio positivo di compatibilità ambientale per undici progetti di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili (energia eolica), per una potenza complessiva pari a circa 452 MW. Nel dettaglio, si tratta di otto progetti da realizzare nella regione Puglia e tre nella regione Basilicata.

Su proposta del Ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, inoltre, il Cmd ha deliberato l'esercizio dei «poteri speciali, sotto forma di prescrizioni in relazione all'operazione, notificata dalla società Fastweb S.p.a., concernente il Piano annuale 2022-2023 degli acquisti di beni e servizi relativi alla progettazione, alla realizzazione, alla manutenzione e alla gestione dei servizi di comunicazione elettronica a banda larga con tecnologia 5G». È quanto si legge nel comunicato del Cdm che ha dato l'ok all'esercizio del Golden power su analoga operazione di Wind Tre S.p.a.

© RIPRODUZIONE RISERVATA