Mamma scatta un selfie sulle scale mobili: la figlioletta le scivola di mano, cade nel vuoto e muore Video

Scatta un selfie sulle scale mobili: la figlioletta le scivola di mano, cade nel vuoto e muore
Il ricordo di quella scena, che centinaia di migliaia di persone stanno vedendo on line in questi giorni sul web, la ossessionerà per il resto della sua vita, facendole rivivere milioni di volte, come in un incubo, quell'attimo maledetto in cui, scattandosi un selfie, si è fatta sfuggire la sua bimba dalle braccia facendola precipitare e perdendola per sempre.

La giovane madre che in queste ore sta piangendo la morte della figlia di appena dieci mesi era nei giorni scorsi con il marito e con la piccola in un centro commerciale di Ganganagar, nel Rajasthan, in India, reduce da una visita medica. Nel video ripreso dalle telecamere di sicurezza si vede la coppia, lei con la bimba in braccio, mentre si scatta dei selfie davanti a un negozio.

Poco dopo i due salgono sulla scala mobile per salire al piano superiore, ma la donna, appoggiata con il braccio sinistro al corrimano, perde la concentrazione quando il marito le chiede di posare per un'altra foto: in quel momento esatto si sbilancia e perde la presa, lasciandosi scivolare dalle braccia la figlia, che precipita nello stretto spazio vuoto tra la scala e il muretto di protezione andandosi a schiantare tre piani più sotto. I genitori urlano chiedendo aiuto e si precipitano per raggiungerla, mentre tutto intorno alla piccola si crea il caos, con tantissime persone che tentano di soccorrerla.

Tutto inutile: una volta arrivata in ospedale, la bimba è stata dichiarata morta. Sulla vicenda la polizia ha ovviamente aperto un'indagine per appurare eventuali responsabilità, comunicando anche che i genitori hanno deciso di non intraprendere alcuna azione legale in quanto si tratta di un chiaro caso di incidente. La vicenda, quindi, sembra destinata a non avere strascichi giudiziari. Discorso diverso per la madre della bimba: solo il tempo dirà se riuscirà ad autoassolversi e a liberarsi dal senso di colpa per essersi fatta scivolare tra le dita quello che di più prezioso aveva al mondo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 14 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16-05-2018 15:52
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti