Ucraina, migliaia di turisti russi bloccati in Thailandia. «Carte di credito non funzionanti e voli cancellati»

Ucraina, migliaia di turisti russi bloccati in Thailandia. «Carte di credito bloccate e voli cancellati»
Ucraina, migliaia di turisti russi bloccati in Thailandia. «Carte di credito bloccate e voli cancellati»
3 Minuti di Lettura
Martedì 8 Marzo 2022, 19:32 - Ultimo aggiornamento: 11 Marzo, 09:26

Migliaia di turisti russi sono bloccati in Thailandia. Voli cancellati, rublo in caduta libera, pagamenti bloccati a causa dell'esclusione delle banche dal sistema Swift. L'invasione dell'Ucraina, e le sue conseguenze, hanno messo migliaia di cittadini russi nelle condizioni di non poter lasciare il paese dove si trovavano in vacanza. Secondo quanto rivelato dalle autorità locali, sarebbero circa 7.000 le persone bloccate in Thailandia e desiderose di tornare in Russia, sparse fra località turistiche come Phuket, Koh Samui, Pattaya e Krabi.

Migliaia di turisti russi bloccati in Thailandia: «Carte di credito bloccate e voli cancellati»

«Dobbiamo essere dei buoni padroni di casa e prenderci cura di tutti», ha detto Yuthasak Supasorn - a capo dell'autorità turistica thailandese - a Reuters. «Ci sono ancora turisti russi in arrivo qui», ha aggiunto. «Abbiamo chiesto agli hotel di ridurre i prezzi e prolungare i loro soggiorni», ha affermato il presidente dell'associazione turistica di Phuket, Bhummikitti Ruktaengam. Alcuni turisti sono riusciti a utilizzare UnionPay cinese, dopo che le carte Visa e Mastercard emesse da banche russe hanno smesso di funzionare.

Bhummikitti ha spiegato che anche centinaia di persone dall'Ucraina sono rimaste bloccate, principalmente a causa della chiusura degli aeroporti. In questo momento si sta cercando di riportare i russi bloccati  a Mosca con voli di compagnie aeree del Medio Oriente. È stata presa in considerazione, inoltre, una proposta per consentire l'uso delle criptovalute per i pagamenti di hotel, voli e altre attività commerciali a Phuket.

© RIPRODUZIONE RISERVATA