Roma, giovane minaccia di buttarsi dal sesto piano: aggrappato con una mano sola al balcone

Mercoledì 9 Novembre 2016

Rischiava di precipitare dal sesto piano, aggrappato con una sola mano alla ringhiera del terrazzo. Il giovane urlava e minacciava di lasciarsi cadere nel vuoto quando sono arrivati i due agenti della polizia del reparto Volanti intervenuti ieri pomeriggio in viale Marconi. In strada moltissime persone con lo sguardo rivolto verso il 6° piano di questo palazzo da dove un giovane stava urlando, minacciando di gettarsi nel vuoto. I poliziotti hanno velocemente raggiunto il piano, ma non riuscendo ad entrare nell’appartamento, sono entrati in un’abitazione limitrofa, riuscendo ad instaurare un colloquio con il giovane. Mentre un agente parlava con il ragazzo, in evidente pericolo di vita, l’altro ha preso contatti con il padre riuscendo a reperire le chiavi dell’appartamento. I poliziotti, dopo aver ascoltato il suo sfogo, sono riusciti a tranquillizzarlo e, in un attimo, lo hanno letteralmente ”trascinato” all’interno . Una volta in casa al giovane è stato fatto un controllo da parte di personale medico, in attesa dei genitori ai quali è stato poi riaffidato.

Ultimo aggiornamento: 19:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA