Giorgia scomparsa a Treviso e trovata a Napoli. La telefonata nella notte: «Mamma sono a Napoli»

Lunedì 17 Febbraio 2020
Giorgia scomparsa a Treviso e trovata a Napoli. La telefonata nella notte: «Mamma sono a Napoli»

È viva ed è in buone condizioni di salute Giorgia Cagnan, la ragazza di 19 anni scomparsa da Treviso venerdì scorso. La giovane è stata ritrovata  dalla polizia in un parco a Napoli, non lontano dalla stazione ferroviaria, dopo la mezzanotte di oggi, 17 febbraio 2020. I genitori stanno già raggiungendo la città campana per riabbracciare la figlia. Giorgia è sparita da venerdì mattina, era il 14 febbraio, il giorno di San Valentino. La ragazza era uscita di casa alle 10, da Monigo dove abita con la famiglia, per andare in palestra, in zona Appiani. Dopo le 13, quando ha consumato un toast nel bar davanti alla questura, è sparita nel nulla. I genitori, dopo la denuncia di scomparsa alla polizia, hanno diffuso su Facebook la foto della ragazza, 19 anni, e l'appello per aiutare le ricerche.

Genova, perseguitata da uno stalker, era scomparsa da settimane: Miriam trovata morta in auto
Civitavecchia: ragazza di 16 anni scompare per 24 ore, poi il lieto fine

Desirée, il medico legale: «Era ancora una bambina quando è stata violentata»
Antonella muore di overdose a 23 anni, era mamma di un bimbo: indagato il fidanzato. Il mistero dell'ultima notte

La telefonata. «Mamma sto bene», una telefonata alle due di notte di lunedì 17 febbraio ha sciolto in pochi istanti l'angoscia dei genitori di Giorgia. Era lei, che dopo la mezzanotte era stata rintracciata e ha chiamato casa per rassicurare mamma e papà. Giorgia venerdì pomeriggio aveva acquistato un biglietto dell'autobus per Napoli, nella rivendita alla stazione delle corriere. Il biglietto è stato obliterato e sfruttato. Sul perché la ragazza sia andata a Napoli non si sa ancora niente.

 

Ultimo aggiornamento: 18:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA