Nonnismo sull'allieva pilota: chiesto il processo per 8 sergenti. Caso in Parlamento: «Ora fatela addestrare a Lecce»

Martedì 13 Ottobre 2020

È stato chiesto dalla Procura militare di Roma il processo per otto sergenti del 70esimo Stormo dell'Aeronautica di Latina per il caso di 'nonnismo' denunciato dall'ex allieva ufficiale Giulia Schiff, una giovane ventunenne di Mira (Venezia) che ha documentato in un video il 'rito di iniziazione' al quale sarebbe stata sottoposta dai 'colleghi' di corso per allievi ufficiali di complemento per diventare pilota di jet. L'accusa è di reato continuato di lesione personale, pluriaggravato e in concorso. Lo scrivono il 'Corriere della Sera, e 'Il Messaggero' sul loro sito online.

L'udienza preliminare è stata fissata il prossimo 11 dicembre. Schiff ha raccontato di aver subito schiaffi, di essere stata spinta contro una rete metallica e infine di essere stata buttata in una piscina. E' stata espulsa dall'Accademia di Pozzuoli, decisione su cui pende il giudizio del Tar, previsto per il 23 ottobre. Sul caso è intervenuto anche il ministro della Difesa Lorenzo Guerini che, lo scorso dieci settembre rispondendo a una interrogazione parlamentare al Senato, ha assicurato che «non ci sarà comprensione per eventuali comportamenti che, anche alla luce dei pronunciamenti ancora attesi, si rivelassero difformi dagli imprescindibili principi di correttezza, etica professionale e rispetto della dignità individuale». «Qualsiasi comportamento lesivo della dignità personale non può essere tollerato» aveva aggiunto il ministro sottolineando che una «compiuta definizione di quanto accaduto potrà aversi solamente quando sarà conosciuto l'esito finale» dei procedimenti giudiziari e amministrativi in corso. Guerini aveva inoltre detto che la giovane su decisione del Tar era stata reintegrata in via cautelare dall'Aeronautica e che ora si attende il giudizio sul ricorso pendente nel merito che si discuterà il 23 ottobre e delle cui determinazioni si terrà debito conto».

Nell'interrogazione parlamentare sottoscritta da oltre venti onorevoli, si faceva presente - lo scorso luglio - che su quanto denunciato da Giulia Schiff «le Procure di Roma e Latina, rispettivamente militare e ordinaria, hanno concluso le indagini a carico di ben 8 allievi del 124° corso. Ad oggi costoro continuano a prestare servizio presso l'Aeronautica senza che quest'ultima abbia mai preso alcun provvedimento disciplinare a loro carico». E ancora: «sebbene reintegrata, nel marzo 2020 il comando scuole dell'Aeronautica militare ha negato alla Schiff - difesa dall'avvocato Massimiliano Strampelli - la possibilità di pilotare i jet e di aggregarsi ai suoi paricorso nel frattempo giunti alla scuola di volo di Lecce».

Ultimo aggiornamento: 19:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA