«Posso mettere in carica il cellulare?» E filmava le colleghe sotto la doccia

«Posso mettere in carica il cellulare?» E filmava le colleghe sotto la doccia
Alla fine delle partite, entrava nello spogliatoio della direttrice di gara e, con una scusa banale, riusciva a filmare l'arbitro sotto la doccia. Lo spione 2.0 è un osservatore, ex arbitro, di Castellammare di Stabia, nel napoletano, che è già stato radiato dall'Aia, l'associazione degli arbitri. Al contempo, la procura di Torre Annunziata ha aperto un'inchiesta penale.

Mario Balotelli, duro sfogo social contro i razzisti

L'uomo chiedeva alle giovani di poter mettere in carica il cellulare negli spogliatoi riservati agli arbitri e, ponendo il suo smartphone in una certa posizione, riusciva a filmare le ragazze mentre si cambiavano o facevano la doccia dopo aver diretto la partita di calcio dilettantistico.

Sono almeno 5 le ragazze, tutte fra i 18 e i 20 anni, che hanno sporto denuncia nei confronti dell'uomo, che ora rischia anche l'incriminazione per violenza sessuale. La polizia sta cercando di capire se i filmati rubati alle giovani arbitro siano finiti in rete o se l'uomo abbia inviato il materiale in qualche chat: per questo il cellulare dell'uomo è stato posto sotto sequestro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 10 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 21:17
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti