Carlotta, 14 anni, muore nel sonno: la madre sconvolta: «L'ho sentita tossire, poi la mattina il mio angelo era senza vita»

Venerdì 3 Luglio 2020 di Emanuele Compagno
Carlotta Cassandro, spentasi a 14 anni

FOSSÒ - “Era un angelo in terra che oggi non c’è più ed è salito in cielo”. Sono le parole piene di amore di Romeo Cassandro, nel raccontare la morte della figlia, Carlotta, 14 anni, mancata nel sonno ieri, giovedì 2 luglio. Una morte silenziosa, avvenuta nel cuore della notte. Un fulmine a ciel sereno che ha sconvolto una famiglia molto unita.

“Carlotta amava lo sport, era desiderosa di cominciare le scuole superiori a Padova, al liceo di Scienze umane”, racconta mamma Barbara Maniero. Mercoledì sera la ragazza si era coricata come sempre, nella sua cameretta. La notte era trascorsa tranquilla, Carlotta dormiva serena. Ma intorno alle 5  la mamma ha sentito Carlotta tossire due volte. Forse quello è stato il momento in cui – inspiegabilmente – è avvenuta la tragedia.

Poi, di mattina, attorno alle 9,30, Barbara Maniero si è avvicinata al letto della giovane, non sentendola alzarsi. E ha fatto la triste scoperta. Lo strazio è stato incontenibile. Immediatamente è stato avvertito il Pronto soccorso di Dolo. I sanitari sono accorsi a Fossò, ma non c’è stato nulla da fare. Inutili i tentativi di rianimare la ragazzina. 

Con ogni probabilità si è trattato di un infarto: eppure Carlotta stava bene e non aveva patologie di sorta. Anzi, era amante dello sport, faceva danza moderna con una locale associazione ed eccelleva per impegno e risultati. Aveva appena finito le scuole medie di Fossò e si era licenziata con un buon risultato.

Ieri i genitori si sono stretti attorno agli altri due figli, Vittoria di 18 anni ed Enrico, 9, anche loro sconvolti dal dolore. Venerdì scorso c’era stata la festa di fine anno, alunni e genitori si erano ritrovati assieme in una pizzeria a Vigonza per un momento conviviale in cui salutare la scuola media e fare ingresso nel nuovo progetto di vita delle superiori. «Proprio mercoledì – racconta la madre – avevamo fatto le fototessera che sarebbero servite per l’iscrizione a scuola». Sabato pomeriggio, al campo sportivo di Fossò, c’era stato il ritrovo con tutti i compagni delle terze per un saluto generale.

 

Malore improvviso, ragazzina stroncata a soli 13 anni

MAROSTICA - Malore improvviso: muore una ragazzina di soli 13 anni,inutile ogni tentativo di salvarla. La giovanissima vittima si chiamava Valentine Bechoux, la madre, Mirella Minuzzi è un'interprete molto nota e originaria di Marostica. La tragedia si è consumata in Lussemburgo la scorsa settimana, come riporta il Giornale di Vicenza.

IL DOLORE DELLA COMUNITÀ
Fossò è subito piombato nel lutto. La morte di una ragazza così giovane è un evento che lacera il cuore. La famiglia è molto nota anche grazie all’impegno di papà Romeo nella locale associazione calcistica: ora è vicepresidente del club. Romeo è fratello di Gianni, imprenditore, consigliere comunale e vicesindaco anni fa. Anche i compagni di Carlotta si sono stretti nel dolore per loro sfortunata compagna.
Emanuele Compagno

Ultimo aggiornamento: 4 Luglio, 20:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA