Matteo sviene durante la crociera, batte la testa e muore a 33 anni. La fidanzata: «Così l'hanno lasciato morire»

Venerdì 13 Settembre 2019
Matteo sviene durante la crociera, batte la testa e muore a 33 anni sotto gli occhi della fidanzata

Un taglietto ad un dito cercando di aprire un crostaceo. Poi lo svenimento, la caduta improvvisa e il grave trauma cranico che non ha lasciato scampo a Matteo Sartori, 33 anni, di Piove di Sacco, in provincia di Padova, ma da alcuni mesi residente a Fossò, morto dopo alcuni giorni di agonia.

Muore in crociera, la fidanzata: «Così hanno lasciato che morisse Matteo. Stavo organizzando il matrimonio»

Bambina cade dalla nave e muore, la famiglia: «Il finestrino doveva essere chiuso»
 

La tragedia si è consumata a bordo di una nave da crociera Msc salpata da Venezia i primi di settembre. Matteo, assieme alla fidanzata Sonia Marcato, aveva deciso di trascorrere una meravigliosa vacanza, ma la sera del 7 settembre mentre si trovavano nella sala da pranzo della nave il giovane si è ferito con un coltello al dito. Ha deciso di tornare in cabina per medicarsi, poco dopo la fidanzata lo ha seguito. Ed è qui che Sonia lo trova riverso a terra ai piedi di una scala, caduto  probabilmente a causa di uno svenimento.

La nave si trovava poco lontano dalla costa dell'Albania e il giovane è stato trasportato all'ospedale dove pochi giorni dopo il suo cuore si è fermato. In un gesto di estrema genorisità la famiglia ha deciso di donare i suoi organi.

 

Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 13:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA