Zaia e il focolaio Covid a Vicenza: «Morto paziente 0 serbo, segnaliamo a Procura l'imprenditore che ha diffuso il contagio»

Sabato 4 Luglio 2020

Sarebbe morto il paziente 0 serbo che ha contagiato l'imprenditore vicentino al centro della polemica per il focolaio di Covid in Veneto. Lo ha annunciato il presidente della Regione Luca Zaia

Coronavirus, focolaio a Vicenza: il manager a feste e funerale nonostante i sintomi. La virologa Capua: non si va in giro con la febbre

Luca Zaia: «Veneto, indice di contagio a 1.63. Regole inasprite da lunedì, in certi casi prevederei il carcere»

«Ieri abbiamo parlato di un cluster, di un focolaio, con 5 positivi. Nonostante qualcuno abbia buttato benzina sul fuoco, ricordo che abbiamo importato il virus da una persona che è andata in Serbia e ce lo ha riportato - ha aggiunto Zaia - Il Veneto non ha mai ripreso l'onda dei contagi. Vedo che c'è una sorta di volontà a livello nazionale che non è tanto coerente con quanto accaduto. Il virus non è nato in Veneto».

I quattro veneti che hanno viaggiato nella stessa auto al rientro dalla Serbia «non avevano addosso la mascherina», ha spiegato Zaia. «Oggi la Serbia, Belgrado, - ha aggiunto - è entrata in lockdown»

Una segnalazione, ha reso noto Zaia, sarà presentata alla Procura di Vicenza per valutare eventuali profili di colpevolezza da parte della persona che pur sapendo di essere positivo ha diffuso il contagio.

 

Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 11:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA