Sbranato e ucciso a 33 anni dal leone che teneva in gabbia nel giardino di casa

Un uomo di 33 anni è morto sbranato da uno dei leoni che teneva in giardino, all'interno di una gabbia. C'è un'intera comunità sotto choc, anche se, a detta di molti, la tragedia era assolutamente evitabile. È accaduto ieri mattina a Zdechov, cittadina orientale della Repubblica Ceca. L'uomo sbranato dal leone, Michal Prasek, è stato trovato morto all'interno della gabbia e, per recuperare il corpo dilaniato, la polizia è stata costretta ad abbattere gli animali.

Uccide il cane con cento coltellate e lo getta nella spazzatura, choc in Arizona
Oltre 1.500 tartarughe esotiche legate con il nastro adesivo, erano nascoste in 4 valigie



Uno dei due leoni tenuti in casa

Secondo quanto riportato da media locali come Lidovky, il 33enne dal 2016 aveva adottato una coppia di leoni, scatenando anche il terrore nei vicini di casa, piuttosto impauriti dalla presenza degli animali selvatici. Secondo quanto riportato dalle autorità, Michal Prasek non aveva mai ottenuto il permesso per possedere i due leoni e custodirli in giardino e avrebbe quindi violato la legge.

Addirittura, l'estate scorsa ci fu un vero e proprio caso: Michal Prasek stava passeggiando con la leonessa al guinzaglio e l'animale aveva tentato di attaccare un ciclista di passaggio. Il sindaco della città, Tomas Kocourek, ha commentato così l'accaduto: «Non sono sorpreso, anche se ovviamente non ho mai sperato che potesse accadere qualcosa di così tragico, sappiamo benissimo che la presenza di quei leoni era un problema. Nessuno aveva autorizzato l'uomo a possedere quei leoni come animali domestici, come amministrazione abbiamo cercato di risolvere il problema ma quell'uomo non ne voleva sapere».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 6 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento: 07-03-2019 16:06
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti