Gli demoliscono casa, getta la figlia di un anno dal tetto per protesta

Gli demoliscono casa, getta la figlia di un anno dal tetto per protesta
Follia in SudAfrica. Un uomo 38 anni è accusato di tentato omicidio dopo aver gettato la figlia di un anno dal tetto di una delle baracche costruite illegalmente e prossime alla demolizione. E' successo a Kwadwesi vicino a Porth Elizabeth, sulla costa orientale del Sudafrica. La piccola, salvata in extremis dalla polizia, è adesso con la mamma.



L'uomo, che protestava contro l'abbattimento delle 90 casette abusive, si è arrampicato in cima alla casa e ha iniziato a far dondolare la piccola nel vuoto. I poliziotti hanno provato a convicerlo a desistere. Il 38enne, invece, ad un certo punto con un ulteriore scatto di follia ha letteralmente lanciato la bambina nel vuoto che, fortunatamente, è stata presa al volo e salvata dalla polizia. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio.

Venerdì 13 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 14-04-2018 19:01