Green pass, la ministra Lamorgese difende le scelte: «Abbiamo tenuto conto del bilanciamento dei diritti»

Lunedì 17 Gennaio 2022
Green pass, la ministra Lamorgese difende le scelte: «Abbiamo tenuto conto del bilanciamento dei diritti»

Impegno «notevolissimo» che ha tenuto conto del bilanciamento dei diritti. Luciana Lamorgese così spiega la ratio sui provvedimenti che riguardano il Green pass: «Gli ultimi due anni sono stati di impegno notevolissimo. Quando ho emanato la direttiva sulle manifestazioni no Green pass e no vax ho voluto che si tenesse conto del bilanciamento tra i diritti: quello a manifestare e quello dei commercianti a continuare a lavorare».

La ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha incontrato gli studenti universitari a Foggia nell'ambito della visita istituzionale dopo gli ultimi attentati in Capitanata. «Quando si tende a non voler vedere le cose con la giusta prospettiva - ha proseguito la ministra - significa fare un torto ai principi della nostra azione».

Lamorgese ha preso come esempio l'arrivo dei migranti durante la pandemia. «Pensate a quanta difficoltà - ha spiegato - abbiamo avuto nell'evitare che potesse diffondersi il contagio e garantire le iniziative per gestire un fenomeno che ha visto numeri elevati rispetto all'anno scorso. Abbiamo portato avanti una azione silenziosa, perché ci importano i fatti non raccontare in maniera diversa quello che è». «Alla fine - ha concluso - tra di noi ci diciamo: è andata bene».

Ultimo aggiornamento: 18:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA