Cacciatrice americana uccide una giraffa nera e posta la foto: valanga di insulti sui social

Cacciatrice americana uccide una giraffa nera e posta la foto: valanga di insulti sui social
Le foto di una donna bianca americana che si mostra orgogliosa in Sud Africa con una grande giraffa morta, trofeo della sua «caccia da sogno», scatenano una nuova bufera sui social media.

«Una selvaggia bianca americana, che è in parte una Neanderthal, viene in Africa e spara a una rarissima giraffa nera grazie alla stupidità del Sud Africa - si legge in un post del 16 giugno di Africa Digest su Twitter -. Il suo nome è Tess Thompson Talley. Per favore condividete». 

 
L'immagine originale, riferisce il sito di Fox news, postata un anno fa dalla donna del Kentucky, mostra Thompson Talley dietro una giraffa morta con la scritta: «Le preghiere per la caccia da sogno di una volta nella vita si sono avverate oggi! Ho avvistato questa rara giraffa e l'ho inseguita per un po'. Sapevo che era lei. Aveva oltre 18 anni, pesava oltre 4mila libbre e si sono potute ricavare 2mila libbre di carne».

La caccia è legale in una serie di paesi africani come Sud Africa, Namibia, Zambia e Zimbabwe. Ma in rete, come già successo in passato in altri casi di cacciatori che si erano vantati wul web dei loro trofei, è partita una valanga di insulti contro la donna. Non tutti comunque sono convinti che la caccia sia responsabile della crescita del rischio di estinzione delle giraffe. 

«La giraffa nella foto è di una specie non rara, stanno aumentando nelle zone selvagge - ha spiegato a Julian Fennessy, co-fondatore di Giraffe Conservation Foundation, a Yahoo Lifestyle -. La caccia legale delle giraffe non è una ragione del loro declino, una questione diversa sono gli aspetti morali ed etici».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 2 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 03-07-2018 22:09
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti