Gelo, non è finita: dopo la tregua africana, freddo intenso anche nel prossimo weekend

Gelo, non è finita: dopo la tregua africana, freddo intenso anche nel prossimo weekend
3 Minuti di Lettura
Domenica 13 Marzo 2022, 19:41 - Ultimo aggiornamento: 20:36

È un marzo incredibilmente gelido ma anche decisamente "pazzerello" quello che stiamo vivendo e che dopo la tregua prevista per lunedì 14, quando il bel tempo tornerà a fare capolino grazie a un primo assalto dell’Anticiclone Africano, prevede un nuovo netto peggioramento a partire dal 18 marzo, ossia nel prossimo week end. Stando ai dati, infatti, i due eventi nevosi di rilievo con accumuli di neve anche oltre i 10 cm su diverse zone della Puglia, senza contare l'abbondante nevicata nel Sub Appennino Dauno e Gargano, potrebbero non essere gli ultimi.

Dall'Africa alla Russia in sette giorni

Dagli ultimi aggiornamenti emerge infatti che dopo il temporaneo anticiclone che ci spingerà ad assaporare la primavera, nell’ultima decade di marzo potremmo assistere al ritorno del gelo. Prima sull’Europa centro settentrionale, poi anche su di noi. Dalla Russia potrebbe quindi spuntare nuovamente Burian, riportando freddo polare e gelate alle soglie della primavera. A ridosso del prossimo weekend l'aria gelida riuscirà a raggiungerà l'Italia dopo aver attraversato tutta l'Europa dell'est. Sono previste violente nevicate a quote basissime su tutto il versante Adriatico, dalla Romagna alla Puglia. E chissà che questa volta i fiocchi non arrivino non solo fino alla Murgia ma anche a sud della regione imbiancando il Salento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA