Coppia scomparsa, «sagoma» sul fondo dell'Adige: forse è il cadavere di Peter Neumair

Coppia scomparsa, «sagoma» sul fondo dell'Adige: forse è il cadavere di Peter Neumair
Coppia scomparsa, «sagoma» sul fondo dell'Adige: forse è il cadavere di Peter Neumair
3 Minuti di Lettura
Martedì 9 Febbraio 2021, 15:29 - Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 09:27

I vigili del fuoco potrebbero aver individuato nell'Adige un altro corpo e l'ipotesi è che si tratti di quello di Peter Neumair. La notizia non è stata ancora confermata dagli inquirenti: si tratterebbe di una “ombra” sul fondale del fiume. Il buio ha interrotto le ricerche che riprenderanno domattina. 

Il luogo si trova nei pressi del centro di sperimentazione agraria Laimburg, a circa nove chilometri dal ponte di Ischia Frizzi, sul quale erano state trovate tracce di sangue, compatibile con quello di Peter Neumair. Il corpo di Laura Perselli è stato invece restituito dal fiume sabato scorso qualche chilometro più a valle, nei pressi di Laghetti di Egna. Nei giorni scorsi era stato ridotto il deflusso delle dighe che alimentano l'Adige, abbassando così il livello del fiume. Dopo il ritrovamento del corpo di Laura Perselli, però, le ricerche sono state ostacolate dalla pioggia e dallo scioglimento della neve, che hanno reso l'acqua più torbida.

Nel frattempo è attesa per le prossime ore la decisione del tribunale del riesame che si deve esprimere sulla richiesta della difesa di annullare l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Benno Neumair, il figlio della coppia scomparsa, che si trova in carcere a Bolzano con l'accusa omicidio volontario e occultamento di cadavere.

 

Coppia scomparsa a Bolzano, trovato nell'Adige il corpo della donna. «E' Laura Perselli»

Si svolgerà nei prossimi giorni l'autopsia sul cadavere di Laura Perselli. La Procura non ha ancora comunicato la data dell'esame autoptico, anche perché la difesa ha chiesto che venga eseguito in incidente probatorio. Gli avvocati difensori di Benno Neumauir, quindi, nomineranno un loro consulente per assistere all'autopsia, che sarà eseguita dal dottor Dario Raniero dell'Istituto di medicina legale di Verona.

Coppia scomparsa a Bolzano, gli audio vocali in cui mamma Laura si lamentava del figlio Benno

Sul cadavere della donna sarebbero presenti dei segni evidenti: non si può escludere che essi siano conseguenti a ferite mortali, forse anche da strangolamento, ma non si può escludere nemmeno l'ipotesi contraria, che siano stati cioè provocati accidentalmente dalla lunga permanenza del cadavere nel fiume. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA