Coppia no vax positiva in vacanza: «Pensavamo bastassero le mascherine, nessun pentimento»

Coppia no vax contagiata nella vacanza per l'anniversario: «Pensavamo bastassero le mascherine, nessun pentimento»
Coppia no vax contagiata nella vacanza per l'anniversario: «Pensavamo bastassero le mascherine, nessun pentimento»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 9 Agosto 2021, 18:14 - Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 19:52

Dovevano essere quattro giorni per festeggiare l'anniversario di quando si sono conosciuti, invece l'estate si è trasformata nell'incubo Covid. Una coppia di ragazzi non vaccinati si è contagiata in vacanza a Barcellona, in Spagna. «Pensavamo che le mascherine e tanta attenzione potessero bastare», racconta Alessia, studentessa di Psicologia all'Università di Torino. «Non so come ce lo siamo potuti prendere - prosegue la giovane di 21 anni -, avevamo sempre la mascherina Ffp2 per evitare il contagio. Non siamo andati in locali, abbiamo solo preso tanti tanti mezzi pubblici. La nostra paura era di farci l’isolamento lì».

Gallipoli, si allarga il focolaio, altri positivi al ritorno dalle vacanze: «Siamo tutti vaccinati»

I tamponi prima di partire

Come molte persone che stanno partendo per le vacanze, Alessia e il fidanzato si sono sottoposti ai tamponi per poter partire verso Barcellona. Esito? Il 18 luglio il referto dà il risultato sperato: negativi. I due prendono il volo per trascorrere le vacanza in una delle più note località spagnole. Una volta tornati, poi, effettuano di nuovi altri test antigenici per verificare di non essersi contagiati all'estero.

Maiorca, studentessa contagiata in vacanza senza acqua né cibo nel covid hotel: «Come una prigione»

 

Il test positivo e quello falso negativo

Il ragazzo di Alessia risulta positivo al tampone rapido dopo il ritorno da Barcellona, il 21 luglio. «Io no – racconta Alessia –, ma ho avuto i sintomi dal giorno dopo». Passano 10 giorni. Il compagno non è più positivo, mentre lei ha l'amara sorpresa. «Facendo di nuovo un tampone, sono risultata positiva anche io».

I 21 giorni di isolamento

Dopo essere risultata positiva il 29 luglio, Alessia ha trascorso 21 giorni di isolamento. «Ero una positiva a lungo termine – spiega la ragazza –, mentre nel caso del mio ragazzo già dopo 10 giorni era negativo». Quanti test ha effettuato? «Ho fatto molti tamponi, ma tutti positivi. Sono uscita dall’isolamento da positiva e dopo 21 giorni non sono più contagiosa».

Nessun pentimento

Dopo essere andati in vacanza ed essersi contagiati, ora, si vaccineranno? «Attendiamo i 6 mesi che abbiamo adesso post guarigione – conclude Alessia – e poi valuteremo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA