Babysitter accoltella e uccide bambina di 3 anni: «Volevo punirla perché ha rotto il mio lettore dvd»

Lunedì 17 Febbraio 2020 di Nico Riva
Babysitter accoltella bambina di 3 anni: «Volevo punirla perché ha rotto il mio lettore dvd»

Infanticidio di una violenza immane. Una babysitter ha brutalmente ucciso una bambina di 3 anni, pugnalandola 10 volte con un grosso coltello da cucina. Una storia che diventa ancor più agghiacciante quando si scopre il motivo che ha scatenato la furia omicida della donna: la bambina, lasciata da sola, avrebbe rovinato il suo lettore dvd

Leggi anche > Babysitter immerge il braccio della bimba di 16 mesi nell'acqua bollente per ustionarla: «Voleva staccare prima dal lavoro» 

L'orrendo crimine risale allo scorso novembre. La donna ha confessato subito, finendo in manette. In questi giorni però Tamara Kazantseva, 34 anni, ha ricevuto la condanna dal tribunale: 20 anni di carcere per aver ucciso brutalmente la piccola Zlata. La cittadina Vesovaya, nel centro del Kazakistan, è il teatro dell'omicidio. 

La polizia ha dichiarato che i genitori della bambina avevano chiesto alla babysitter di controllare la loro figlia solo per poche ore. Ma appena sono usciti di casa, la Kazantseva ha lasciato la bimba da sola in soggiorno, mentre lei è andata in cucina con il suo ragazzo a sbronzarsi con la vodka. Dopo essersi ubriacati, i due son andati a dormire, ma poco dopo son stati svegliati dalle urla disperate della bambina. Precipitatasi nella stanza, la babysitter ha trovato la piccola sotto il suo lettore dvd, tirato giù dal mobile della televisione e visibilmente danneggiato.

Per questo motivo, è corsa in cucina, ha afferrato un grosso coltello e ha aggredito la bambina. "L'ho fatto per punirla", ha confessato. Il fidanzato, dopo aver assistito alla crudeltà della ragazza ha chiamato un'ambulanza. Ma ormai era tardi, quando i soccorsi son arrivati la piccola era già morta. L'hanno trovata in un lago di sangue, immobile. 

Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio, 07:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA