Autotrasportatori, sciopero bocciato. Ma supermercati e benzinai presi d'assalto

In alcuni market sono comparsi cartelli che indicano un limite massimo di acquisto di prodotti

Sabato 12 Marzo 2022

La Commissione di garanzia boccia lo sciopero degli autotrasportatori. La serrata proclamata per il 14 marzo potrebbe tuttavia tenersi: non è escluso che il caro carburante blocchi comunque le consegne delle merci in Puglia

Lo sciopero proclamato per lunedì

Il paventato stop dell'autotrasporto italiano, proclamato per il 14 marzo, dalle aziende di autotrasporto a livello nazionale «per causa di forza maggiore» è stato bocciato dalla Commissione di garanzia per lo sciopero. Con una comunicazione il commissario delegato della Commissione Alessandro Bellavista, frena sulla possibilità di avviare la mobilitazione. L'informativa inviata a Trasportounito-Fiap, e ministeri delle Infrastrutture e Interno rileva il «mancato rispetto del termine di preavviso di 25 giorni» e richiama «l'obbligo di predeterminazione della durata dell'astensione».

Assalto ai distributori e ai supermercati

L'annuncio della protesta, nei giorni scorsi, ha fatto temere il blocco delle merci, soprattutto dei prodotti alimentari, e dei rifornimenti di carburante, tanto che in tutta Italia - anche per l'allarme su eventuali ulteriori rincari - si è assistito alla corsa all'acquisto di pasta, zucchero, farina, olio e riso, con file di auto alle pompe di benzina e assalto ai supermercati sono stati svuotati interi scaffali.

Incetta di pasta e farina ma anche di prodotti in scatola ed olio in molti supermercati anche in Puglia  con lunghe file alle casse. E' psicosi rincari in Puglia come in altre zone d'Italia con corsa agli acquisti nei market e nei centri commerciali dove è difficile persino trovare i carrelli all'esterno delle strutture. I più fortunati hanno carrelli stracolmi di spesa: acqua, farina, pasta, latte, biscotti. "Sarà così almento fino a lunedì", commenta una cassiera alle prese con lunghe code sin dall'apertura dell'esercizio commerciale. In alcuni supermercati sono comparsi cartelli che indicano un limite massimo di prodotti che si possono acquistare come farina, olio di semi, olio di oliva, pasta, zucchero. La situazione potrebbe tornare alla normalità se davvero lo sciopero degli autotrasportatori dovesse rientrare. 

Ultimo aggiornamento: 14 Marzo, 07:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA