AstraZeneca, malori per il vaccino: gli ospedali interrompono le somministrazioni nel Nord Reno-Westfalia

Mercoledì 17 Febbraio 2021 di Mario Landi
AstraZeneca, malori per il vaccino: gli ospedali interrompono le somministrazioni nel Nord Reno-Westfalia

Malori dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca in Germania e gli ospedali interrompono le vaccinazioni. Il vaccino AstraZeneca, secondo quanto riporta il quotidiano Die Welt , ha innescato degli effetti collaterali più forti nel Nord Reno-Westfalia. A Braunschweig ed Emden, i dipendenti di cliniche e ospedali hanno riferito di non essere in grado di lavorare dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca. Tanto è bastato per sospendere temporaneamente la vaccinazione, mentre l'Istituto Paul Ehrlich esamina i casi.

 

Tamponi rapidi sotto esame. «Il nuovo virus può sfuggire, devono essere aggiornati»

«L’Italia può prodursi i vaccini in casa». Draghi tratta con la Ue sugli stabilimenti

 

 

Effetti collaterali

 

Un numero elevato di dipendenti dell'ospedale duchessa Elisabetta di Braunschweig vaccinati con le dosi AstraZeneca, riporta Die Welt, ha manifestato effetti collaterali. L'ospedale della ha così annunciato la sospensione e il rinvio delle vaccinazioni. Lo stesso è stato deciso nel distretto di Leer.

 

Le reazioni al vaccino

 

Sono 88 i dipendenti della clinica di Braunschweig vaccinati lo scorso giovedì, e 37 di loro non è stato in grado di presentarsi al lavoro a lavorare  causa delle reazioni al vaccino. Anche i dipendenti della clinica Emden hanno riferito di essersi ammalati dopo le vaccinazioni. Di conseguenza, il distretto di Leer ha annunciato che non avrebbe più somministrato il vaccino AstraZeneca sostenendo che «le dosi di vaccino probabilmente provengono dallo stesso lotto consegnato a Emden».

Secondo il Robert Koch Institute (RKI), le reazioni possono verificarsi sia con i vaccini basati su Rna mesaggero come Pfizer/Biontech e Moderna, sia con il vaccino AstraZeneca, non basato su Rna mesaggero ma su vettori. Il capo della squadra di crisi in Bassa Sassonia, Heiger Scholz, è rimasto sorpreso dall'aumento degli effetti collaterali.

 

In Germania altri 560 morti

 

In Germania sono più di 66.000 i decessi dall'inizio della pandemia di coronavirus. I dati diffusi dall'Istituto Robert Koch parlano di altri 560 decessi e 7.556 nuovi casi di Covid-19. Il bollettino aggiornato è di 66.164 vittime su 2.350.399 contagi con circa 129.700 casi attivi. Le persone guarite dopo aver contratto il coronavirus sono circa 2.154.600.

 

«L’Italia può prodursi i vaccini in casa». Draghi tratta con la Ue sugli stabilimenti

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 10:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA