Al Bano Carrisi, annullati i concerti in Russia: «Ho cambiato idea su Putin. Deve stare attento alla sua vita»

Cambia idea il cantante di Cellino San Marco sul leader del Cremlino. «Sono stato un suo grande ammiratore, ma non si può mettere in moto una macchina da guerra di quel genere contro i suoi fratelli»

Albano Carrisi: «Ho cambiato idea su Putin. Dovrebbe guardarsi le spalle da chi lo ha servito finora»
Albano Carrisi: «Ho cambiato idea su Putin. Dovrebbe guardarsi le spalle da chi lo ha servito finora»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 10 Marzo 2022, 20:55 - Ultimo aggiornamento: 12 Marzo, 07:31

Al Bano Carrisi torna a parlare della guerra in Ucraina e cambia idea su Putin. L'icona della musica italiana apprezzato anche nell'est Europa ha dichiarato di aver conosciuto Vladimir Putin. «Io ho conosciuto Putin quattro volte - ha confessato in un'intervista il cantante pugliese -. La sensazione mia è stata positiva, le cose che politicamente e mondialmente ha fatto Putin sono di notevole valore e lo ha dimostrato». Non ha mai nascosto di provare stima e ammirazione nei confronti del leader del cremlino, Al Bano. L'opinione però è cambiata.

Al Bano cambia idea su Putin

Per dire la sua il cantante ora rilascia le sue parole ai microfoni della trasmissione radiofonica Un giorno da pecora: «Non avrei mai immaginato un passo del genere da Putin, sono stato un suo grande ammiratore, ma non si può mettere in moto una macchina da guerra di quel genere contro i suoi fratelli. Come si fa a non cambiare idea su Putin dopo quello che ha fatto?» È inaccettabile quello che sta accadendo e l'ex di Romina Power ne è sicuro: ««A Putin direi `fermati finché sei in tempo´. Lui sta lavorando anche contro se stesso, non sta difendendo niente — continua il cantante di Cellino San Marco - Agli occhi del mondo sta distruggendo la sua immagine. Non è accettabile vedere quello che sta succedendo in Ucraina, con attacchi anche agli ospedali, carri armati e bambini che muoiono. No, questo non è accettabile».

Cosa dicono gli amici russi

Ha degli amici in Russia Albano che gli stanno raccontando la situazione e come la stanno vivendo: «Un personaggio molto importante mi ha detto una sola parola in italiano: ‘è un macello’. Penso che prima o poi scaricheranno tutto sulle spalle di Putin. Dovrebbe stare attento alla sua vita, proprio da parte di coloro che fino a pochi mesi fa lo hanno idolatrato e servito» 

L'intervista radiofonica

Un luogo l'Ucraina a cui Albano è legato anche per motivi personali: la cognata Kateryna è nata e cresciuta a Kiev. La donna, arrivata in Italia diverso tempo fa, è sposata con Luca, fratello di Loredana Lecciso.

Parla poi delle sanzioni imposte dall'Unione Europea alla Russia: «Lasciano il tempo che trovano, la Russia è talmente ricca che ne possono fare a meno. Credo che le sanzioni rischiamo di pagarle più noi che loro».

Annullati i concerti in Russia

Al Bano quest’anno avrebbe dovuto esibirsi in Russia. «A ottobre a Mosca e San Pietroburgo, ma credo ci vorranno minimo due tre anni prima che le cose si ristabiliscano». Li hanno annullati o lei non ci vuole andare? «Diciamo che è un mutuo accordo tra me e l’impresario. Se me lo chiedessero ora direi di no, non si può cantare quando qualcuno viene ucciso».

Albano ha precisato a proposito della situazione in Russia: «Lì c’è un capo che detta legge e si chiama Vladimir Putin».

© RIPRODUZIONE RISERVATA