Agnelli pasquali brutti, c'è una pagina Fabebook che li raccoglie

Non c'è famiglia che non ne riceva almeno uno, magari regalato da quella vecchia zia che ne prepara in quantità industriali oppure comprato nella pasticceria di fiducia. Ma ci sono anche i tanti neofiti che all'arrivo di Pasqua non vedono l'ora di cimentarsi nella sua fattura casalinga. Perché l'agnello pasquale di pasta di mandorle, si sa, è uno dei simboli più antichi delle feste e scambiarselo è una irrinunciabile tradizione. 
C'è da ammettere però che, al netto dell'indiscussa bontà, non tutti gli agnelli sono anche belli da vedere. Anzi parecchi di loro proprio non ce la fanno a somigliare all'animale che si erano prefissati finendo per produrre risultati a tratti inquietanti: agnelli che somigliano a cani, bestiole dallo sguardo demoniaco e qualche volta figure che sembrano il risultato di un sinistro stradale.

I casi in cui il talento per la scultura non và di paripasso con l'abilità culinaria sono tantissimi, tanto da avere ispirato un'apposita pagina Facebook dal titolo Agnelli di pasta di mandorle brutti. Dentro una imperdibile galleria di opere tutte da ammirare... per la loro bruttezza.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 20 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 22-04-2019 07:23