Nuova Zelanda, branco di balene si spiaggia sulla penisola di Coromandel: è strage

Domenica 18 Ottobre 2020
Foto d'archivio

Una dozzina di balene sono state ritrovate morte dopo essere rimaste bloccate nella penisola di Coromandel dell'Isola del Nord della Nuova Zelanda. Del tutto inutiile è stato il tentativo di alcuni volontari di tenerle in vita: le malcapitate facevano parte di un gruppo di circa 40 globicefali che si erano arenati nella giornata di sabato.

Cinque balene erano state scoperte morte nella tarda notte di sabato nel luogo dove probabilmente si era inizialmente "spiaggiato" tutto il branco.

«Anche se l'alta marea intorno alle 21:00 di sabato sera aveva permesso alle balene arenate di essere rimesse a galla, i membri del branco si sono nuovamente arenati questa mattina, alcuni anche su alcune rocce della baia", ha fatto sapere il dipartimento di protezione civile australiano.

Purtroppo, circa una delle balene sono morte dopo essersi arenate sugli scogli. Tuttavia, la maggior parte delle balene arenate si è poi riunita al branco nella mattina di domenica e poi, per precauzione, accompagnate dove l'acqua del mare è più profonda

 

Foto archivio

© RIPRODUZIONE RISERVATA