Delfini Maui a rischio estinzione: «Ne sono rimasti solo 63». Un drone per salvarli

Venerdì 26 Febbraio 2021
Delfini Maui a rischio estinzione: «Ne sono rimasti solo 63». Un drone per salvarli

I delfini Maui, tra i più rari al mondo e in via di estinzione, saranno studiati dai droni che ne individueranno il numero, le abitudini e la posizione. Questa particolare specie di delfini, una sottospecie del delfino di Hector, vivono in un picolo tratto di oceano al largo della costa occidentale dell'Isola del Nord della Nuova Zelanda e sono stati inseriti nell'elenco delle specie più a rischio estinzione dal Dipartimento di Conservazione.

 

Spesso vittime di operazioni come la pesca, l'estrazione di gas e petrolio, il turismo, l'inquinamento, il rumore e ovviamente anche le malattie, i delfini Maui rimasti sono solo 63, secondo il ministro della pesca David Parker, scrive il Guardian. Il governo neozelandese ha detto che sarà fatto ogni sforzo per salvarli dall'estinzione: secondo un sondaggio nel 2019 l'81% dei residenti ritiene che le autorità debbano agira subito per salvarli, perché li ritengono un vero e proprio tesoro.

 

Un drone per salvare i delfini

 

MAUI63, un'organizzazione senza scopo di lucro, sta ora sviluppando un drone in grado di trovare e seguire i delfini Māui in natura e fornire dati "senza precedenti" a una frazione del costo dei metodi più tradizionali, generalmente umani. I test iniziali del drone mostrano che la tecnologia AI può distinguere i delfini Māui da altre specie con una precisione superiore al 90%. Dotato di una fotocamera con zoom ottico 50x, il drone può volare e filmare fino a sei ore e si libra ad un'altitudine di oltre 100 metri sopra il mare, con l'intenzione di non disturbare gli animali nel loro habitat naturale.

 

Il progetto della durata di un anno costerà mezzo milione di dollari e vedrà il governo collaborare con il World Wildlife Fund New Zealand e MAUI163. Una volta raccolti, i dati saranno resi disponibili al pubblico e aiuteranno anche a informare le decisioni delle principali aziende ittiche come Moana New Zealand e Sanford, che stanno esplorando come utilizzare le informazioni raccolte dal drone per ridurre il rischio per i delfini di Māui e Hector. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento