Tagliolini alla besciamella, il piatto della Locanda Cipriani di Venezia conquista il giornalista britannico

Lunedì 22 Febbraio 2021

Mattew Fort, storico giornalista del Guardian, racconta la sua esperienza in Italia con un dettaglio sulla cucina italiana e in modo particolare sulla Locanda Cipriani a Venezia. Spiega di aver temuto che la città potesse risutare malinconica e triste, ma in realtà si è ricreduto vivendo giorni bellissimi e molto felici. 

 

 

«E poi è arrivato il pranzo a Torcello, una delle tante isole della laguna veneziana. Nel periodo autunnale Torcello è più famosa per la sua Basilica cattedrale di Santa Maria Assunta, un elegante ibrido veneziano / bizantino con mosaici sorprendenti; e per la Locanda Cipriani, uno dei grandi ristoranti del mondo». La Locanda fu creata nel 1934 da Giuseppe Cipriani, e benedetta negli anni successivi dall'usanza di Hemingway, Winston Churchill, la Regina d'Inghilterra, Arturo Toscanini, Maria Callas, Nancy Mitford, Marc Chagall e altri luminari.

 

«I pasti ottimi non sono fatti solo da ottimo cibo, anche se questo aiuta; sono fatti dal tempo, dal luogo, dalle persone, dall'azienda e dall'occasione», spiega raccontando poi il menu: «tagliolini con besciamella e prosciutto affumicato; gnocchi con scampi e finferli; zuppa di pesce, john dory con pomodori e capperi; rombo ai funghi porcini; rana pescatrice arrosto; frittelle ripiene di ricotta dolce e brunite alle fiamme del Cointreau; crostata alla crema di mele».

Ultimo aggiornamento: 15:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA