Briatore e la pizza, la polemica continua: «A Napoli costa 4 euro? Forse San Gennaro li aiuta a pagare le tasse»

Briatore e la pizza, la polemica continua: «A Napoli costa 4 euro? Forse San Gennaro li aiuta a pagare le tasse»
Briatore e la pizza, la polemica continua: «A Napoli costa 4 euro? Forse San Gennaro li aiuta a pagare le tasse»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Giugno 2022, 12:25 - Ultimo aggiornamento: 28 Luglio, 15:10

La polemica tra Flavio Briatore e i pizzaioli napoletani non si placa. Stavolta l'imprenditore, finito nell'occhio del ciclone per la sua Crazy Pizza condita con Pata Negra dal costo di 60 euro, torna all'attacco sul costo della pizza napoletana ritenuto troppo basso. I professionisti napoletani, dal canto loro, difendono l'origine popolare della pietanza e il relativo costo da tenere alla portata di tutti.

«A Napoli la pizza margherita costa 4 euro? Si vede che San Gennaro li aiuta a pagare i fitti, i contributi. Io San Gennaro non ce l'ho e devo fare per conto mio», ha detto Briatore a "Zona Bianca" su Rete4. «A questi prezzi noi non riusciamo a garantire una pizza di qualità, evidentemente loro - i pizzaioli partenopei - avranno degli aiuti che io, noi non abbiamo». E continua: «Questi stessi pizzaioli che mi attaccano, in 50 anni non sono riusciti a creare un brand internazionale sulla pizza. Invece di tramandarsi una sola pizzeria per otto generazioni, iniziassero a capire l'importanza di esportarla nel mondo».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA