Puglia, nuovo calo nei contagi. Muore una 40enne. Il coronavirus nel Salento, la mappa comune per comune

Torna di nuovo a calare il dato del contagio da Covid-19 in Puglia ma cresce invece il numero dei decessi: 19 in un solo giorno. Secondo il bollettino regionale di oggi (31 marzo)...

Leggi l'articolo completo

Tutto il sito Quotidianodipuglia.it
su Smartphone, Tablet, e PC

SOLO 1 € PER UN MESE

Torna di nuovo a calare il dato del contagio da Covid-19 in Puglia ma cresce invece il numero dei decessi: 19 in un solo giorno. Secondo il bollettino regionale di oggi (31 marzo) nelle ultime 24 ore si registrano 91 nuovi casi (su 956 tamponi effettuati) di pazienti positivi al coronavirus, così suddivisi:

22 nella Provincia di Bari;
8 nella Provincia Bat;
0 nella Provincia di Brindisi;
52 nella Provincia di Foggia;
10 nella Provincia di Lecce;
5 nella Provincia di Taranto;

(La somma dei dati per provincia è superiore di 6 casi perché include le schede non ancora attribuite per provincia e che sono state nel frattempo assegnate).
 
Sono stati registrati 19 decessi: 9 in provincia di Foggia (77, 66, 89, 74, 69, 93, 84, 69, 63 anni), 4 in provincia di Bari (90, 87, 67, 78 anni) , 3 in provincia di Lecce (97, 93, 86 anni), 2 in provincia di Brindisi (83 e 87 anni) e 1 in provincia di Taranto (40 anni) .

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 14.073 test. Salgono a 39 i pazienti guariti. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 1.803 così divisi:

616 nella Provincia di Bari;
111 nella Provincia di Bat;
164 nella Provincia di Brindisi;
457 nella Provincia di Foggia;
303 nella Provincia di Lecce;
126 nella Provincia di Taranto;
19 attribuiti a residenti fuori regione;
7 per i quali è in corso l'attribuzione della relativa provincia.

LEGGI ANCHE: La mappa del contagio: in tre Regioni oltre la metà dei nuovi casi, rallentano morti al Sud

SALENTO: SCARICA QUI LA MAPPA DEL CONTAGIO COMUNE PER COMUNE

TARANTO: MUORE 40ENNE, AVEVA APPENA SUBITO UN TRAPIANTO
Tra le vittime più giovani in Puglia si conta oggi una donna di 40 anni, deceduta a Taranto. La donna era tornata da Bologna dopo aver subito un trapianto d'organo. Era risultata positiva al Covid-19 e e nel corso delle ultime settiane ha avuto delle complicazioni che purtroppo l'hanno portata alla morte.

SOLETO: SALGONO A 66 I CASI DI COVID NELLA CASA DI RIPOSO
Salgono intanto a 55 i casi di Covid accertati nella casa di riposo La fontanella, a Soleto. Lo rende noto il primo cittadino in un post su Facebook in cui elenca i «55 tamponi positivi al covid-19, comprensivi dei dieci anziani ricoverati in ospedale e dei 5 deceduti. In relazione invece al personale, sono risultati positivi 11 operatori, di cui 3 nostri concittadini. Questi nostri concittadini appena ricevuto il risultato mi hanno immediatamente informato. Non si conoscono al momento casi di quarantena ed eventuali contagi non riconducibili alla struttura assistenziale».
Attualmente gli ospiti nella struttura sono circa sessanta.

MASCHERINE: LA REGIONE NE ACQUISTA 35MILA
Sul fronte dei dispositivi di protezione, dopo l'arrivo a singhiozzo degli ultimi giorni di tute, mascherine e guanti forniti dalla protezione civile per le strutture sanitarie pugliesi, la Regione Puglia ha proceduto all'acquisto autonomo di altre forniture. Lo comunica il presidente della Regione Michele Emiliano, appena ricevuta la notizia dal dirigente della sezione Protezione civile regionale Mario Lerario. 
Le 35.000 mascherine di tipo FFP3 sono arrivate oggi. Sono di produzione cinese e provengono dal sistema di approvvigionamento regionale della rete dei fornitori Aforp (associazione dei fornitori ospedalieri della Regione Puglia). L’ordine è del 22 marzo: sono partite dalla Cina in aereo passando dal Sud Africa e poi da Amsterdam. Dopo hanno viaggiato su treno sino a Milano e poi ancora su camion per giungere in Puglia, a Bari.
Si tratta della prima fornitura di rilevante quantità dall’inizio della crisi, acquistata  direttamente dalla Regione Puglia.
Le mascherine Ffp3 saranno distribuite con priorità ai reparti di terapia intensiva Covid e agli ospedali Covid.
Mario Lerario comunica anche che sono arrivati oggi dalla Protezione civile anche 1080 kit per accesso vascolare.

LECCE, RAPRE LA PETRUCCIANI: «TUTTI NEGATIVI»
Riapre a Lecce la clinica Petrucciani, dopo il caso di positività al covid-19 del direttore di anestesia. La direzione della clinica comunica infatti che tutto il personale che era stato a stretto contatto con il medico è risultato negativo al test e ha in ogni caso osservato il previsto periodo di isolamento Dopo la sanificazione da protocollo, la clinica riprenderà dunque le sue consuete attività.

 

Leggi l'articolo completo
su Quotidiano Di Puglia
Il virus resiste 7 giorni sulle mascherine e uno sui vestiti: il nuovo documento del Ministero
Test sierologici del ministero: ecco i 24 comuni nei quali verranno effettuati - L'ELENCO
Una milanese ospite nel primo lido riaperto: «È stata dura ora finalmente al mare dopo la quarantena»
Municipale, ok al regolamento: «Il dirigente dovrà ruotare»
La crisi strangola la sua attività: «Il Governo ci ha lasciati soli, inizio lo sciopero della fame»