Calcio, De Laurentiis acquista il Bari e riparte dalla D

Il Bari calcio riparte dalla Serie D con Aurelio De Laurentiis. Il sindaco del capoluogo pugliese indicherà alla Figc per l'assegnazione del titolo sportivo la Ssc Bari del patron del Napoli. È stato il primo cittadino, Antonio Decaro, a dare la notizia spiegando di averlo «scelto perché ha mostrato passione e competenza. Gestisce una società i che partecipa alle coppe europee da tanti anni. Con De Laurentiis ci ho litigato dal primo giorno, ma se si litiga con uno così, significa che è un po' matto ma vero e spontaneo».
«È per un polo del calcio del Sud. Per iscritto - aggiunge il sindaco Decaro - vorrà una persona suggerita dalla città a testiminanza del rapporto diretto con la città». «Il mio lavoro è finito e torno a fare l'unica cosa che so fare, il tifoso semplice - ha aggiunto Decaro - Partiremo dalla D, dai campi di terra e pietre. Mi farò qualche trasferta perché non dobbiamo andare lontano. Ringrazio le altre società partecipanti al bando, da Claudio Lotito alla cordata degli imprenditori baresi, a Nicola Canonico».

Il Coni respinge il ricorso, si parte dalla D
Il Coni ha respinto il ricorso presentato dalla F.C. Bari 1908 contro il provvedimento della FIGC che aveva escluso la squadra dal campionato di serie B. Il presidente Cosmo Giancaspro, ora liquidatore della società, aveva chiesto la sospensione cautelare del provvedimento e il conseguente blocco temporaneo dello svincolo dei giocatori tesserati. In una nota il Coni comunica di aver «respinto l'istanza cautelare invocata». Il provvedimento del Commissario Straordinario FIGC, che Giancaspro aveva impugnato, teneva conto «dell'inosservanza di numerosi adempimenti, riscontrata dalla Co.Vi.Soc.», relativa debiti e ritardi nei pagamenti dei contributi. La FIGC aveva così «deliberato di prendere atto della intervenuta non concessione alla società F.C. Bari 1908 S.p.A. della Licenza Nazionale 2018/2019 e della conseguente non ammissione della stessa al Campionato Serie B 2018/2019». Scade intanto domani alle 9.30 il termine ultimo concesso dal Comune di Bari per il rilascio dello stadio San Nicola da parte di Giancaspro. Sempre domani si discuterà dinanzi alla sezione fallimentare del Tribunale di Bari la richiesta avanzata dalla Procura - che ha chiesto il fallimento della società - di sostituire Giancaspro con un altro organo amministrativo.(ANSA). YB2-CML/CML 31-LUG-18 20:40 NNNN

Leggi l'articolo completo su Quotidianodipuglia.it
Outbrain