Taranta, il festival fa tappa a Lecce con Nidi D'arac e Canzoniere grecanico

Taranta, il festival fa tappa a Lecce con Nidi D'arac e Canzoniere grecanico
Giro di boa per il festival itinerante de La Notte della Taranta che stasera a partire dalle 22.30 sarà nel cuore del capoluogo salentino, in piazza Sant’Oronzo con i Nidi D’Arac e il Canzoniere Grecanico Salentino.
I primi a salire sul palco saranno i pionieri dell’elettropizzica, capitanati da Alessandro Coppola, cantante e musicista di origini leccesi ma da molti anni residente a Parigi. Il progetto che i Nidi D’Arac presentaranno sul palco del festival itinerante si chiama “It/Alians” e rappresenta per il gruppo un cambio di rotta, la visione del futuro ma anche il ritorno all’innovazione musicale che ne aveva segnato le origini. Dub, funk psichedelico, progressive, raggamuffin, hip hop, afro beat, new wave e canzone italiana. It-Aliens è un collage di generi musicali e di epoche che vuole esprimere al mondo alcuni degli stati d’animo tra i più intimi ed oscuri degli italiani dagli anni ‘70 ai giorni nostri. Gli undici capitoli del nuovo lavoro di Alessandro Coppola e compagni raccontano storie di ragazzi “alienati” tra chiesa e mafia locale, tra calcio e sogno americano, storie di gente che emigra e che accoglie immigrati, che ricorda e tramanda miti, leggende, costumi e tradizioni mentre cerca un futuro lontano dal proprio paese.
Il progetto Nidi D’Arac è nato a Roma nella seconda metà degli anni ‘90, epoca di grande fermento musicale italiano e internazionale. Il nome della band è l’anagramma di “aracnidi ”: una parola circolare ‘nidi d’aracnidi’ dove il nido è inteso come luogo di provenienza, di nascita e custodisce i segreti più nascosti e remoti della tradizione.
A seguire sul palco della città, arriverà lo storico gruppo della musica popolare: il Canzoniere Grecanico Salentino, formazione che nei decenni è stata capace di custodire il nucleo centrale della sua storia.
L’affascinante dicotomia tra tradizione e modernità caratterizza infatti la musica del Canzoniere, composto dai principali protagonisti dell’attuale scena musicale pugliese, che reinterpretano in chiave moderna la pizzica tarantata rituale. Gli spettacoli del Canzoniere sono un’esplosione di energia, passione, ritmo e magia, che trascinano in un viaggio dal passato al presente sul battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina.
Guidato dal tamburellista e violinista Mauro Durante, che ha ereditato la leadership dal padre Daniele nel 2007, il gruppo continua a innovare e a rappresentare la musica italiana nel mondo, collaborando con artisti del calibro di Ludovico Einaudi, Piers Faccini, Ballake Sissoko, Ibrahim Maalouf, Fanfara Tirana, Stewart Copeland dei Police, e portando la voce di un territorio musicale che con la pizzica ha sempre manifestato la propria identità.</CO> Ingresso gratuito.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 14 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 06:05