Fse cambia orario dei treni, ma non avvisa: pendolari nel caos in tutta la Puglia

Fse cambia orario dei treni, ma non avvisa: pendolari nel caos in tutta la Puglia
Ferrovie Sud Est per la seconda volta in meno di un mese cambia il programma delle corse ferroviarie e nelle stazioni è ancora caos. Per i pendolari pugliesi un altro lunedì nero complice la variazione degli orari di arrivo e partenza dei treni sulle sei linee in cui è stato imposto dall'Agenzia nazionale per la sicurezza il limite di velocità a 50 chilometri orari. Fse aveva già il 3 ottobre cambiato il suo programma adeguandolo ai nuovi tempi di percorrenza, ma è dovuta intervenire nuovamente per due motivi: primo perché inserendo il doppio macchinista ha potuto aggirare il provvedimento dell'Agenzia, portando il limite di velocità da 50 a 80 chilometri orari; inoltre, è stata la Regione Puglia a chiedere all'azienda maggiore chiarezza nel programma delle corse, ritenendo che non rispettasse il reale tempo di percorrenza dei treni. L'entrata in vigore dei nuovi orari però non è stata pubblicizzata a dovere e così stamattina molti pendolari sono rimasti spiazzati. Molti viaggiatori hanno perso la propria corsa, altri lamentano di essere arrivati in ritardo a scuola o sul posto di lavoro per colpa dello slittamento improvviso degli orari.

La linea bloccata. Come se non bastasse, sulla linea Taranto-Bari al caos si è aggiunto altro caos provocato da un guasto improvviso al sistema di controllo di marcia dei treni:per due ore, dalle 7.30 alle 9.30 i convogli sono rimasti fermi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 17 Ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento: 12:17