Tenta il suicidio dando fuoco alla casa: salvata in extremis

LECCE - Ha cercato togliersi la vita appiccando il fuoco alla casa, in un condominio di via Mario Nacci, a Lecce. Protagonista del dramma, per fortuna solo sfiorato ma che avrebbe potuto trasformarsi in una trappola per le altre famiglie del palazzo, una giovane donna dello Sri Lanka da tempo residente a Lecce.
Ad accorgersi del tentativo di suicidio della donna è stato il marito, che nella tarda mattinata è rientrato a casa dal lavoro prima di andare a prendere i figli a scuola. L'uomo ha avvertito un forte odore di bruciato e ha chiamato la moglie senza ricevere risposta poi si è precipitato in casa, trovandola in camera da letto circondata dalle fiamme e con vari tagli sul corpo, tra cui uno alla gola.
Immediata la chiamata al pronto intervento: sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e le ambulanze del 118. I mezzi hanno avuto non poche difficoltà a raggiungere l'appartamento a causa delle troppe auto parcheggiate, intoppo che ha ritardato le operazione: la dona in ogni caso è stata immediatamente soccorsa e  trasportata in ospedale, dove le sue condizioni sono gravi, ma non farebbero temere per la sua vita. Sulla vicenda indaga anche la polizia.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 22 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 17:08