Rubarono e impiccarono il “Bambinello” a La Spezia
Artigiano salentino ne manda in dono uno nuovo

Rubarono e impiccarono il “Bambinello” a La Spezia
Artigiano salentino ne manda in dono uno nuovo
Una nuova statuina del Bambinello per il Presepe del borgo di Pitelli, a La Spezia, dove lo scorso anno la statuina di Gesù Bambino venne rapita e impiccata di notte accanto alla rappresentazione sulla piazza del paese. L'ha donata alla comunita' spezzina un artigiano di Gallipoli (Lecce), Roberto Perrone. La statuina è stata fatta a mano ed è arrivata per posta alla comunità pitellese. Perrone era stato colpito dalla notizia del Bambinello “impiccato”, rimbalzata anche fuori dai confini nazionali poiché si temeva un gesto di qualche estremista. A pochi giorni di distanza si era verificato anche l'incendio di un presepe ad Ameglia. «Una autentica storia di vicinanza, una storia di Natale» hanno commentato gli abitanti di Pitelli che l'8 dicembre inaugureranno la nuova statuina e il nuovo presepe presso l'ex lavatoio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 30 Novembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 19:01